PATATRAssoCK

Il FMI incalza la Grecia, richiede misure addizionali per gli aiuti.
Flex:”di reni ne vogliono due”.

L’austerità continua (11mila licenziamenti e ulteriori tagli agli stipendi pubblici), anche se lo stesso FMI ammetteva di aver commesso errori con la Grecia. 
Flex:”Sbagliando s’impala”.

Cosi scende inesorabilmente il Pil greco.
Flex:”Ci inducono a dimenticare il 3,14″.

Anche se il governo greco fino ad oggi ha sempre sostenuto che non ci sarà bisogno di un nuovo prestito da parte della Troika – da ultimo con il vice premier Evangelos Venizelos che ha dichiarato esplicitamente che „coloro che si aspettano un nuovo Memorandum d’intesa saranno ampiamente disattesi“, il Fondo Monetario Internazionale, riporta Ktg, richiede misure addizionali e scrive come siano necessari nuovi fondi per la Grecia.   Nel suo quinto rapporto sullo stato del „salvataggio“ della Grecia, pubblicato ieri, si legge proprio come un nuovo allegerimento dei debiti greci è essenziale per adempiere agli obiettivi di lungo periodo. La Grecia ha bisogno di nuove misure d’austerità dal valore di 5,7 miliardi di euro per adempiere al gap fiscale 2015 e 2016. Dopo il maggio 2015, il programma greco avrà un buco di 12,6 miliardi di euro e lo scenario estremo è che i capitali necessari alle banche superino i 6 miliardi di euro, di più di quanto stimato dalla Banca di Grecia“.  Proprio per questo e per le difficoltà delle autorità greche di attuare il programma di aggiustamento, il FMI ritiene fondamentale per gli altri paesi della zona euro supportare la Grecia con ulteriori aiuti e allegerimento del debito“. L’organizzazione internazionale, prosegue nel suo rapporto, chiede interventi pesanti su pensioni e lavoro, soprattutto della pubblica amministrazione dove il Fondo Monetario Internazionale vuole una diminuzione dei salari e 11 mila licenziamenti nel 2014 e altri 2 mila nel primo quarto del 2015“. Il Fondo Monetario è preoccupato sul dividendo sociale già dato alle fasce sociali più deboli. Il Fmi vuole che la Grecia assicuri i  “surplus primari” con nuovi salari, pensioni e tagli nel settore pubblico“. 

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *