Schoolonizzazione

A giugno maturità in inglese. Una materia sarà insegnata in lingua.
Flex:”Hello PIIGS, do you speck english?
Con la riforma renziana la SSIS diventerà Shish“.

La grande novità è che dal prossimo anno vogliono fare sì che la maturità per i liceali italiani sia in inglese. O tempora, o mores! La peccaminosità è compiuta, e pure il rincoglionimento generalizzato. La vergognosa coazione all’adattamento all’inglese come sola lingua consentita è il prodotto dell’orrida globalizzazione promossa da banchieri apolidi, politici cinici e dall’Internazionale liberal-finanziaria. La globalizzazione uccide i popoli e le culture, le identità e il diritto alla differenza. Produce solo livellamento e omogeneizzazione, conformismo e cretinismo generalizzato. Chi non si oppone è connivente con l’insensatezza in atto. Occorre ribellarsi e continuare ostinatamente a parlare la lingua di Dante e di Croce, di Gentile e di Gramsci, contro i criminali che ci vogliono imporre l’inglese! Non neghiamo l’evidente: un italiano che in Italia tra Italiani parla inglese è un coglione, ancor prima che un criminale.

(Diego Fusaro)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *