… non ci Syritza

(Come volevasi dimostrare) la Grecia ha patteggiato…
Flex:”4 mesi con la condizionale”.

“I nuovi prestiti della Troika saranno concessi in base alla qualità delle riforme”.
Flex:”Dopo la condizionale l’€rgastolo”.

Tsipras:”L’austerità è finita, ora lotta a evasione e corruzione”.
Flex:”Tutto il suo maestro Renzi”.

Renzi: “Con la Grecia abbiamo svolto un lavoro di cerniera”.
Flex:”Poi hanno usato la vaselina”.

Ecco cosa voleva dire il Ministro delle Finanze tedesco Schauble quando ha detto ‘Non sarà facile per il governo greco spiegare ai loro elettori questo accordo’. Rimanendo sotto il totale potere della Troika di approvare o meno, il governo Tsipras deve ora rinnegare praticamente tutte le promesse fatte al suo popolo, cioè circa 20 miliardi di euro che voleva spendere per loro, altrimenti la Troika gli fotte l’accordo da sotto il sedere e li cacciano dall’Eurozona. E tutto ciò è il motivo per cui Schauble era in brodo di giuggiole alla fine dell’accordo, cioè la Germania ha dato al governo greco abbastanza corda con cui impiccarsi…”

Poi Tsipras ha ottenuto in cambio 4 miserabili mesi di estensione di debiti da pagare con altri debiti, da ripagare con altri debiti per i debiti precedenti… Pur di stare con l’euro. Sono anni che lo dico, ANNI CHE LO DICO!, il Vero Potere ha pensato a tutto 70 anni prima di noi, i Trattati europei sono delle belve giuridiche da cui si esce solo STRACCIANDOLI. NON NEGOZIANDO. (Paolo Barnard)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *