punteruolo rosso

10408884_914091051975318_6757335360166276799_n

Renzi: “Chi parla di deriva autoritaria è pigro”. 
Flex:”Gli tocca fare tutto a lui”.

“Boom di contratti a tempo indeterminato”.
Flex:”A li mortai vostri!”

Landini: “La politica non è una proprietà privata“. 
Flex:”Ma privata di proprietà!”

Intanto ritorna l’ora legale…. 
Flex:”Non ricordo mai se sticazzi in avanti o sticazzi indietro. Comunque ricordatevi di sistemare il vostro rolex”.

… ed è la Domenica Delle Palme.
Flex:”infestata da punteruoli rossi… ma senza spargimenti di sangue o di detersivo”

La presenza della Camusso nella manifestazione di ieri toglie qualsiasi credibilità progressista all’iniziativa di Landini (sempre attaccato alla sua mammella quando serve). La Camusso è complice di Monti di Letta e di Renzi nelle scelte di nazismo sociale dalla legge Fornero al Jobs Act. Non c’è niente da sperare da coloro che facendo finta di opporsi con una pantomina grottesca ed esponendosi soltanto a qualche rarissima giornata di sciopero (a cose già fatte e al fine di far ‘risparmiare’ quanto richiesto dalle classi dominanti) hanno consentito al governo ed alla destra economica di fare i loro porci comodi. Anche la Fiom non si è strappata i capelli per il Jobs Act o per la Fornero. Ha fatto il minimo indispensabile per non esporsi troppo alla critica dei lavoratori. Lottare contro l’Italicum dopo avere accettato la Fornero ed il Jobs Act non ha senso e non può interessare lavoratori che non hanno più diritti nè tutele costituzionali. Non c’è salvezza per la democrazia politica quando la democrazia sociale viene cancellata nei luoghi di lavoro.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *