Archivi del mese: novembre 2015

Ora lavora!

Ministro Poletti (ex legacoop): “Superiamo l’orario lavoro”.
Per c-ottimizzare la produzione! L’accop sei tu. (Flex)

Poletti: “Laurearsi con la lode a 28 anni non serve a un fico”.
Per fare il disoccupato non serve un bel curriculum. (Flex)

“Ogni gioventù, ha diritto alla ribellione. Ma questi giovani contestatori hanno avuto solo l’illusione della ribellione, hanno già trovato la strada spianata da coloro (la vecchia borghesia che si stava riorganizzando per approdare al neocapitalismo) che volevano contestare la tradizione. Quindi la rivolta non fu provocata da questi giovani, ma fu instillata in loro dai padri, o meglio dalla nuova cultura neocapitalistica. Erano i padri che volevano farla finita col loro passato, con la loro storia. Il capitalismo aveva bisogno di mutare radicalmente, e strumentalizzò i suoi figli per raggiungere l’obiettivo. Fu una ribellione voluta dall’alto e i ribelli ingenui vi si buttarono furiosamente pensando di esserne i veri promotori. (…).” (Pasolini sul ’68)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

RAQQApricci!

CIA: “Nuovi attacchi in cantiere”. Ma non vogliamo anticiparvi niente. (Flex)

Valls: “Non possiamo rispettare impegni di bilancio U€”.
Flex:”patto di instabilità guerrafondaio”.

La Francia ottiene aiuto militare U€. “Je suis Marò!” (Flex)

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza“. (Benjamin Franklin)

“Di uno dei kamikaze è rimasto solo un dito che indicava dove fosse il passaporto”. (Flex)

ISIS

Renzi:”possiamo fidarci di Putin”.
Flex:”E’ di Renzi che non possiamo”.

La ninna nanna de la guerra

Ninna nanna, nanna ninna,
er pupetto vò la zinna:
dormi, dormi, cocco bello,
sennò chiamo Farfarello
Farfarello e Gujermone
che se mette a pecorone,
Gujermone e Ceccopeppe
che se regge co le zeppe,
co le zeppe d’un impero
mezzo giallo e mezzo nero.

Ninna nanna, pija sonno
ché se dormi nun vedrai
tante infamie e tanti guai
che succedeno ner monno
fra le spade e li fucili
de li popoli civili

Ninna nanna, tu nun senti
li sospiri e li lamenti
de la gente che se scanna
per un matto che commanna;
che se scanna e che s’ammazza
a vantaggio de la razza
o a vantaggio d’una fede
per un Dio che nun se vede,
ma che serve da riparo
ar Sovrano macellaro.
Chè quer covo d’assassini
che c’insanguina la terra
sa benone che la guerra
è un gran giro de quatrini
che prepara le risorse
pe li ladri de le Borse.

Fa la ninna, cocco bello,
finchè dura sto macello:
fa la ninna, chè domani
rivedremo li sovrani
che se scambieno la stima
boni amichi come prima.
So cuggini e fra parenti
nun se fanno comprimenti:
torneranno più cordiali
li rapporti personali.
E riuniti fra de loro
senza l’ombra d’un rimorso,
ce faranno un ber discorso
su la Pace e sul Lavoro
pe quer popolo cojone
risparmiato dar cannone!

(Trilussa, anno 1914)

Flex:”ParISIS, ma nun è ISIS”:
TERRORIST MODERATE

i Soliti Idioti

Nasce in teatro Sinistra Italiana.
Flex:”Un futuro d’Attori”.

Fassina: “Pronti a sostenere un candidato Cinque Stelle”.
Flex:”Faranno le primarie su Trip Advisor”.

In realtà i governanti europei sapevano e sanno benissimo che le loro politiche di austerità stanno generando recessioni di lunga durata. Ma il compito che e stato affidato loro dalla classe dominante, di cui sono una frazione rappresentativa, non e certo quello di risanare l’economia. E piuttosto quello di proseguire con ogni mezzo la redistribuzione del reddito, della ricchezza e del potere politico dal basso verso l’alto in corso da oltre trent’anni”. (Luciano Gallino)

sinistra italiana

Nel frattempo Salvini ai suoi elettori:”Vi offro il mio cuore e la mia testa”.
Flex:”Del resto non si butta niente”.

Party Lateranensi

Alfano:“Il Giubileo deve funzionare come l’Expo”.
Flex:”deve essere un “magna magna”….

“Il globallitarismo è ideologia del medesimo, il piano liscio del mercato globale con protagonisti assoluti i flussi della finanza transnazionale e la circolazione delle merci, ed in cui l’umanità è ridotta a pulviscolo amorfo di consumatori, di atomi “sfruttati”, senza identità e senza spessore culturale, meri consumatori di merci, incapaci di reagire criticamente all’ordine sempre più desolato di uniformi”. (Diego Fusaro)

Flex:”Qualsiasi cosa a EXPOsizione Universale”.

Nel frattempo chiude l’Expo.
Flex:”con un grande rutto globalizzato”.

Expo 2015: Advisory board Ocse con Cantone e Sala