Archivi del mese: dicembre 2015

piovr€…

Mattarella: “La corruzione ruba la democrazia”. E il Presidente della Repubblica, assieme al governo, fa da palo. (Flex)

“I presepi d’Italia in mostra al Quirinale”. Mai vista una mangiatoia così grande. (Flez)

La sinistra oggi è il peggior partito di destra finanziaria. (Paolo Barnard)

Gran parte delle strategie capitalistiche sono incentrate sull’appropriazione privata di ciò che viene prodotto collettivamente, dei servizi sociali, dei beni comuni tangibili (terra, acqua) e «artificiali» (l’energia, la conoscenza ecc.) facendo leva sulla privatizzazione del welfare state o attraverso le norme dominanti sulla proprietà intellettuale. Gli strumenti privilegiati per raggiungere tale obiettivo sono: l’«occupazione» dello stato nazionale da parte dello stesso capitale; la limitazione della sovranità nazionale attraverso gli organismi sovranazionali. (David Harvey)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Bail in… la banca intorno a te!

“Pensionato si suicida per problemi con la banca”. Non avendo il figlio presidente del Consiglio. (Flex)

Bankitalia, Salva banche:”coinvolgimento dei risparmiatori imposto dall’U€”. Era nascosto tra la regolamentazione sulla produzione di cetrioli! (Flex)

UE:”Le 4 banche italiane vendevano prodotti inadatti ai clienti”. Secondo l’ultima indagine dell’OMS. (Flex)

Padoan:”non daremo rimborsi ma aiuti umanitari”. Bombarderanno durante funerali e matrimoni. (Flex)

Salva le banche, salva i mercati, salva le borse, uccidi pensionati e risparmiatori. Ce lo chiede l’€ur(OPA). (Flex)

Il Bail in e l’Unione Europea. In proposito bisogna ricordare che la decisione dei vertici italiani (luglio 2015) non arriva dal nulla. Due anni fa infatti l’Unione Europea ha approvato la nuova legislazione sul bail in. Il Sì definitivo al nuovo meccanismo è infatti arrivato nel giugno del 2013, dopo che, tra l’altro questo sistema era stato utilizzato nel corso del salvataggio di Cipro.

In quel frangente infatti si passò dal bail out, il sistema mediante il quale è lo Stato, in caso di falle, a farsi carico della copertura, al bail in, il meccanismo che invece coinvolge in prima battuta i privati (e i loro soldi).

Secondo la legislazione europea dunque: In caso di default di un istituto di credito i primi a pagare sono gli azionisti, seguiti dagli obbligazionisti meno assicurati (le obbligazioni subordinate verranno coinvolte nel pagamento) e dai depositi bancari superiori ai 100mila euro, mentre quelli inferiori rimangono garantiti. (fonte Sole 24 ore)

UE filo spinato

Gesù CrISIS

Giubileo, Papa apre la Porta Santa dopo 15 anni”. Serratura di merda. (Flex)

“Controlli serratissimi”. Ma niente, Dio non c’è. (Flex)

“Un uomo porta una croce di 18 chili”. Anche Gesù è grande. (Flex)

“Giubileo della misericordia”. Se foste davvero misericordiosi non ci avreste triturato i coglioni per oltre 2000 anni. (Flex)

chiave

Ciuff ciuff

Renzi: “L’Italia tornerà ad essere locomotiva”. Con vagoni di slot machine. (Flex)

Tu credi che lo Stato faccia spesa pubblica con i soldi delle tue tasse. Invece sei tu che paghi le tasse con i soldi della spesa pubblica.
E resiste tuttora quella vecchia credenza che si diventa ciechi! (Flex)

Il governo italiano prosegue con la politica di privatizzazioni. Quali saranno i suoi effetti? Stando alle evidenze accumulate in oltre vent’anni, i processi di privatizzazione non generano necessariamente incrementi di efficienza e riduzioni dei prezzi. Anzi, poiché l’azienda privatizzata deve remunerare gli azionisti con un profitto, può persino accadere che i prezzi aumentino anziché diminuire. Se questo è il verso intrapreso per cambiare l’Italia non credo che sia il verso giusto.
[…] In Italia dal 2008 ad oggi abbiamo avuto un crollo dell’occupazione di 1 milione di persone e di oltre 6 milioni in tutti i paesi del sud europa. Rallegrarsi per l’incremento di qualche decina di migliaia di persone grazie al jobs act lascia il tempo che trova. A queste condizioni pensare che con più flessibilità del lavoro si riescano a risolvere i problemi è completamente sbagliato. Dopo anni di politiche di flessibilità gli effetti occupazionali sono devastanti, lo riconoscono le analisi dell’OCSE e persino il capo economista del Fondo Monetario Internazionale
.

(Emiliano Brancaccio, economista)

‘li mercatacci loro!

Inps, Boeri: “I giovani avranno problemi con la pensione”. E partoriranno con dolore! (Flex)

Secondo l’INPS i 35enni di oggi andranno in pensione a 75 anni.
Secondo l’ISTAT la vita media degli italiani è di 79,8 anni. A li mercatacci loro. (Flex)

Le pensioni possono essere erogate da uno Stato a moneta sovrana semplicemente premendo un bottone su una tastiera di un computer alla Banca Centrale. Basta, nessun bisogno di aiuti esterni. NO ESTERNI, CAPITO?
Oppure le pensioni possono essere erogate da Istituti statali o privati che vi prendono i versamenti e li fanno fruttare sui MERCATI.
Io vi ho detto fin dal Cretaceo che la prima soluzione è la migliore, perché le altre soluzioni, quelle che Wall Street e la CGIL/PD oggi vi offrono, si reggono su quel luogo maledetto e micidiale che si chiama MERCATO.
Oggi Bloomberg ci dice che il fondo pensioni più grande del mondo che si basa sui maledetti e micidiali MERCATI, cioè il GPIF del Giappone, ha perso in POCHI MESI SESSANTAQUATTRO miliardi di dollari per colpa dei… dei… MERCATI. Sono 64 miliardi di dollari di pensioni andate in fumo in poche settimane. Ditelo a CGIL/PD.
Booo, non so quanti pensionati giapponesi ora sono lì che insaponano delle corde per domattina. Nessuno ve lo dirà, i media giapponesi su questo sono peggio dei media Sovietici nel 1965, nascondono TUTTO.
Vostro come sempre
. (Paolo Barnard)