Archivi del mese: gennaio 2016

danke schengen!

“Faccia a faccia Renzi Merkel a Berlino“. Poi hanno smesso di darsi le spalle. (Flex)

Renzi:”L’Italia non è più un problema dell’Europa”. Ma del mondo ormai. (Flex)

La Merkel ha elogiato il Jobs Act: “Bello che ci teniate tanto a ricordare la Shoah”. (Flex)

Ormai a tutti è noto che l’Unione Europea e gli organismi derivanti dal Piano Marshall non sono l’espressione spontanea della volontà e delle esigenze dei popoli europei, bensì sono stati artificiosamente creati con lo scopo politico di fare d’un gruppo di nazioni europee uno schieramento in funzione antisovietica, e con lo scopo economico di fare dell’Europa Occidentale un campo di sfruttamento della finanza americana“. (Sandro Pertini, anno 1949)

renzi e merkel

FacebookTwitterGoogle+Condividi

memor…

“Oggi è la giornata della memoria”. Quindi chiavi, cellulare, portafoglio ed ebrei. (Flex)

Mattarella:”Auschwitz ci fa guardare nell’abisso”. E ci si urla dentro per sentire l’eco. (Flex)

“Ormai a tutti è noto che l’Unione Europea e gli organismi derivanti dal Piano Marshall non sono l’espressione spontanea della volontà e delle esigenze dei popoli europei, bensì sono stati artificiosamente creati con lo scopo politico di fare d’un gruppo di nazioni europee uno schieramento in funzione antisovietica, e con lo scopo economico di fare dell’Europa Occidentale un campo di sfruttamento della finanza americana“. (Sandro Pertini, anno 1949)

“Danimarca, è legge la confisca dei beni ai migranti”.
La giornata della Memoria ha aiutato la Danimarca a ricordare come poter confiscare beni alle minoranze etniche. (Flex)

GIORNATA MEMORIA

Banca amica

Renzi:”La bad bank grande non si può più fare”. Sarebbe troppo simile alla BCE. (Flex)

“Intanto la Apple investe a Napoli”. Nella Siricchión Valley. (Flex)

Parlare di riformare il capitalismo signi ca peccare di ingenuità o di doppiezza. Ricchezza, privilegio, potere vanno insieme ed appartengono ad una classe che combatterà sino in fondo per preservare il loro monopolio, consentendo soltanto quelle riforme e quel margine di libertà ai riformatori che rispondano ai loro interessi“. (P. Sweezy)

la voucher del padrone

SI COMPRA LAVORO DAL TABACCAIO…
Il voucher danneggia gravemente te e chi ti sta intorno. (Flex)

Quando si diraderà il polverone della propaganda di Renzi, si vedrà che il vero boom non è quello dei cosiddetti contratti tempo indeterminato. Che poi non sono tali perché con il Jobsact si puo essere licenziati in qualsiasi momento. E che in gran parte non sono neanche nuove assunzioni, perché molte di esse sono soprattutto di lavoratori licenziati e poi riassunti da imprese che così intascano 8000 euro.
No la vera esplosione è quella dei voucher, termine francese anglicizzato che vuol dire “buono” e che conferma che l’uso delle lingue estere serve da noi a nobilitare le fregature. I buoni lavoro sono stati introdotti dal ministro Sacconi dell’ultimo governo Berlusconi. Poi, come sempre è avvenuto in economia e lavoro, i governi a guida PD li hanno confermati e estesi
“. (Giorgio Cremaschi)

Referenzum

“Il premier Renzi fa sentire la sua voce in Europa”. E’ quella di bufala. (Flex)

“Juncker e Renzi litigano”. Tranquilli è colpa di chi muove i fili. (Flex)

Juncker:”Se salta Schengen, salta l’euro”. Danke Schengen! (Flex)

Renzi: “Se perdo il referendum su riforme lascio la politica”. E stiamo ancora aspettando quell’altro che aveva detto di andare in Africa. (Flex)

Contrariamente a quanto si vuol far credere, le decisioni economiche rilevanti non sono il risultato dell’azione non concordata delle innumerevoli unità economiche operanti sul mercato, ma del consapevole operato di ristretti gruppi strategici in grado di limitare l’offerta ed influire sulla domanda, orientandola a loro piacimento.” (Federico Caffè)

… trivelle d’Itaglia

“Il governo dà il via libera alle trivelle davanti alle Tremiti”. Che, a tal uopo, cambieranno nome in Tremitii. (Flex)

Liberiamo mari e terre dalle trivelle. (Flex)

Nella vita pratica si trovano non soltanto la concorrenza, il monopolio e il loro antagonismo, ma anche la loro sintesi, che non è una formula, ma un movimento. Il monopolio produce la concorrenza, la concorrenza produce il monopolio. I monopolisti si fanno concorrenza, i concorrenti divengono monopolisti“. (K. Marx)

Politica Male

l’€ur(OPA) ci protegge

“Imprese, il 51% del made in Italy quotato è in mano estera”. Il made in Italy va di Moody’s. (Flex)

Piano Tronca:”Privatizzare gli asili nido”. E tutti a dargli “retta”. Anche i più piccini debbono contribuire al risanamento del paese. (Flex)

La nazione in sé non è un centro espansivo di universalismo, e non potrebbe neppure esserlo, ma è una precondizione indispensabile a che il dialogo mondiale non sia ridotto ad individui sradicati manipolabili a piacere dai centri finanziari multinazionali e transnazionali. Qui sta il nesso storico-filosofico fra nazioni ed universalismo“. (Costanzo Preve)

Eurolabirinto

cul… tura

“Un Italiano su 5 non svolge alcuna attività culturale”. (agi.it)
Gli altri quattro vogliono Checco Zalone ministro della cultura. (Flex)

“In Italia solo il 53% dei laureati lavora a 3 anni dal titolo”. Da quando hanno cominciato a delocalizzare i call center. (Flex)

La stampa di denaro non è uno strumento di politica. È solo un servitore di queste politiche, proprio come la stampa dei moduli di cancelleria utilizzati nei vari dipartimenti governativi

[Abba Lerner, 1944]

… la svoltabuona

Renzi: “La svolta c’è stata”. Come sempre in fondo a destra. (Flex)

“Il numero dei giovani disoccupati è diminuito”. Tutti invecchiano. (Flex)

Istat: “Nel 2014 è calato il numero dei pensionati”. Si cominciano a vedere gli effetti della riforma della sanità. (Flex)

Sanità:”donne incinte decedute. La Ministra Lorenzin invia gli ispettori”. L’assassino torna sempre sulla scena del delitto. (Flex)

Quello che ha prodotto l’euro è sotto gli occhi di tutti, e cioè la svalutazione del lavoro salariato e lo smantellamento progressivo degli elementi di welfare. Pensare che nel prossimo futuro la tempesta passerà è da mentitori o da incoscienti. Dall’euro bisognerà uscire , ed il modo di uscire sarà il principale indicatore storico-politico del prossimo futuro. Sarà un vero dopoguerra , cui nessuno di noi potrà sottrarsi“. (Costanzo Preve)

valori congelati…

Istat:”Chi vive con il nonno è meno povero”. Soprattutto se se ne sta come uno ‘stock fisso’ nel freezer. (Flex)

«Il regime abbattuto da una rivoluzione vale, quasi sempre, meglio di quello che lo ha immediatamente preceduto, e l’esperienza ci insegna che il momento più pericoloso per un cattivo governo è, di solito, quello in cui esso comincia a riformarsi. Occorre un altissimo genio per salvare un sovrano che si propone di alleviare la condizione dei sudditi dopo una lunga oppressione. Il male, che pazientemente si tollerava come inevitabile, sembra impossibile a sopportarsi dal momento che s’affaccia l’idea di sottrarvisi». tratto da ‘L’antico regime e la Rivoluzione’ di Alexis De Tocqueville