Archivi tag: cecilia clementi

20.000 milioni sotto banca

“Padoan, ombrello di 20 miliardi per salvataggio banche”. Il solito Cipputi! (Flex)

Quindi oggi abbiamo imparato che, a fronte di circostanze eccezionali, lo Stato può sforare i parametri di bilancio. In effetti il fallimento MPS è una “circostanza eccezionale”.
Invece la disoccupazione giovanile al 40% e gli imprenditori che si suicidano causa Equitalia so’ cazzate.

P.S.: sono assolutamente favorevole al salvataggio di MPS in quanto cittadina e in quanto correntista, ma insomma, oggi si è sancito un principio. (Cecilia Clementi)

PADOAN BANCHE

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Il velo sopra Berlino

Tirrorismo…

“Il camion di Berlino proveniva dall’Italia”. Il semiasse Roma Berlino.
“Il veicolo trasportava dei ponteggi”. Una strage di Innocenti.
“Prende corpo l’ipotesi che l’uomo catturato non sia quello che ha guidato il camion sul mercatino di Natale”. Ma solo un profugo pakistano arrestato a casaccio. Il vero autista si sarebbe messo i sandali con i calzini bianchi riuscendo così a mimetizzarsi tra la folla e darsi alla fuga.
“La Merkel convoca un vertice sulla sicurezza a Parigi”. Che è un pò come farsi prescrivere la dieta da McDonald’s.
“Alfano arriva a Parigi”. Gli italiani dispersi salgono a due. (Flex)

Mi sa che il camion di Berlino lo telecomandava Putin mentre con l’altra mano pilotava il voto negli Usa. (Cecilia Clementi)

tirrorismo

…s€rvativi

Grexit, la politica non fece niente…
Flex:”E fu così da Pilato in poi”.

Il pavido Tsipras chiama gli elettori a decidere su cose di cui la stragrande maggioranza delle persone (come è normale che sia) non sa niente. Non tutti sono tenuti a sapere che dentro la moneta unica l’austerità non è una scelta ma una necessità.
Ma lui e il suo ministro belloccio lo sanno benissimo, e da pochi mesi hanno ricevuto un mandato elettorale promettendo di abbandonare le politiche dei tagli e dell’inasprimento fiscale, quindi la conseguenza sarebbe stata logica. Dunque a cosa serve questo referendum? A far firmare al popolo greco stesso la sua condanna definitiva? Tanto di sicuro prevarrà il terrore delle carriole e delle cavallette; la paura di uscire dal “club”…
Io spero tanto di sbagliarmi, ma ci credo poco
“. (Cecilia Controriformista Clementi)

La Grecia ha una sola strada percorribile, l’uscita…
O il governo greco abbandona il suo mandato elettorale e capitola, diventando solo un altro governo ‘di sinistra’ che sovrintende all’austerity inflitta dagli ideologi neo-liberali, o deve dar prova della propria leadership e portare la nazione fuori dalla zona euro e perseguire il proprio percorso per una maggiore prosperità…
Ho sentito i politici di Syriza sostenere che lasciare l’unione sarebbe catastrofico, che non solo è falso, ma rafforza solamente la paura della popolazione per l’uscita…
” (B. Mitchell)

grexit