Archivi tag: draghi

…e sti tassi!

Draghi a Berlino: «Noi obbediamo alle leggi, non ai politici». Che fanno le leggi per conto e sotto dettatura dei banchieri. (Flex)

Uno dei concetti più importanti da insegnare in economia è la nozione della “fallacia della composizione”: ovvero, quello che potrebbe essere vero per gli individui non è probabilmente vero per la società nel suo complesso. L’esempio più comune è il paradosso della parsimonia: mentre un individuo può risparmiare di più riducendo la spesa (a consumo), la società può risparmiare di più solo spendendo di più (ad esempio, attraverso gli investimenti). Un altro esempio utile di grande attualità riguarda il deficit di bilancio del governo federale. I politici e i media spesso sostengono che il governo debba mettere in pareggio i suoi conti proprio come una famiglia. Se una famiglia dovesse infatti spendere sempre di più rispetto al suo reddito, dovrebbe infine affrontare un’insolvenza; si è quindi affermato che il governo si trovi in un situazione simile. Tuttavia, un attento esame delle relazioni macroeconomiche mostrerà che questa analogia è errata, e che condurrebbe ad una politica di bilancio improprio. Questo esempio può correggere la fallacia della composizione.” (R. Wray, economista)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

ed ora siamo nel vento…

Draghi:”Eurozona vulnerabile a nuovi shock”.
Per gli shock eurofilattici serve il Grande Maestro Vulnerabile. (Flex)

Ci troviamo, molto semplicemente, nella peggiore crisi dopo l’Unità d’Italia: peggiore di quella del 1866, e peggiore di quella del 1929. (Rapporto CER 4/2015)

L’Europa porta “rigore”. E anche rigor mortis. (Flex)

concorso-vignette-UE-2014

€Urss

Draghi:”Abbasseremo i salari per salvare l’euro”. ma non credo che si limiteranno ad abbassarci solo quelli. Mutatis mutandis! (Flex)

Questo bollettino della Banca Centrale Europea getta via la maschera della decenza. Il problema — sostiene con incredibile sincerità nella sua violenza — è che nonostante la disoccupazione aumenti non si riesce ad abbassare i salari dei lavoratori quanto si vorrebbe, ed è proprio a questo che sono finalizzate le “riforme strutturali”: ridurre i salari, ridurre la sindacalizzazione, ridurre la contrattazione collettiva, aumentare flessibilità e mobilità.
(Dopo Padoa-Schioppa e le sue riforme strutturali per avvicinarci alla “durezza del vivere“, ecco un’altra prova che le carte sono tutte sul tavolo. Ci dicono in faccia cosa ci stanno facendo. Chi non capisce è doppiamente colpevole.)

Tu chiamale se vuoi, raccomandazioni… (Flex)
Renzi: “Riforme, all’ultimo miglio”. Quello al verde. (Flex)

Tutto è tremendo, ma non ancora irrimediabile‘.
(F. Fortini)

europa mongolfiera

Bail in… la banca intorno a te!

“Pensionato si suicida per problemi con la banca”. Non avendo il figlio presidente del Consiglio. (Flex)

Bankitalia, Salva banche:”coinvolgimento dei risparmiatori imposto dall’U€”. Era nascosto tra la regolamentazione sulla produzione di cetrioli! (Flex)

UE:”Le 4 banche italiane vendevano prodotti inadatti ai clienti”. Secondo l’ultima indagine dell’OMS. (Flex)

Padoan:”non daremo rimborsi ma aiuti umanitari”. Bombarderanno durante funerali e matrimoni. (Flex)

Salva le banche, salva i mercati, salva le borse, uccidi pensionati e risparmiatori. Ce lo chiede l’€ur(OPA). (Flex)

Il Bail in e l’Unione Europea. In proposito bisogna ricordare che la decisione dei vertici italiani (luglio 2015) non arriva dal nulla. Due anni fa infatti l’Unione Europea ha approvato la nuova legislazione sul bail in. Il Sì definitivo al nuovo meccanismo è infatti arrivato nel giugno del 2013, dopo che, tra l’altro questo sistema era stato utilizzato nel corso del salvataggio di Cipro.

In quel frangente infatti si passò dal bail out, il sistema mediante il quale è lo Stato, in caso di falle, a farsi carico della copertura, al bail in, il meccanismo che invece coinvolge in prima battuta i privati (e i loro soldi).

Secondo la legislazione europea dunque: In caso di default di un istituto di credito i primi a pagare sono gli azionisti, seguiti dagli obbligazionisti meno assicurati (le obbligazioni subordinate verranno coinvolte nel pagamento) e dai depositi bancari superiori ai 100mila euro, mentre quelli inferiori rimangono garantiti. (fonte Sole 24 ore)

UE filo spinato

Bar Eur(OPA)

Eurotower…
Flex:”Il pranzo è servito. A differenza dei turpi e vetero nazifascisti nell’eurozona moderna ci spennano e ci rendono plebe pelle o ossa con le posate”.

Se riflettiamo veramente sui cosiddetti concetti libertari, scopriamo che fondamentalmente si tratta di consegnare il processo decisionale ai potentati privati, così ognuno di noi sarà più libero… L’odio per la democrazia è così radicato nel sistema dottrinale che non si pensa che il governo è uno strumento nelle nostre mani. C’è voluto un grandissimo lavoro per far si che le persone arrivassero ad odiare a tal punto la democrazia“. (N. Chomsky)

Monti: “ho riflettuto molto, dobbiamo convincerci che c’è qualcosa di intrinsecamente inferiore nell’Italia e rassegnarci”.
Flex::”Che SStronzo!”.

11204402_10207751977421490_2320138913925427520_n

Stati (p)Uniti d’Europa

Grecia, firmato il memorandum, Draghi alza il tetto ELA.
“Le BC sono indipendenti”.. (Fabio Di Lenola)
Flex:”””al grido di eia eia ELA là”

Il Parlamento Greco vota SI all’accordo”.
Flex:”Da Atene una bella lezione di oligarchia”.

Si va verso un governo tecnico…
Flex:”….grazie allo stratega tsipras, scalpitano Montis e Fornerakis”.

La Grecia è il primo stato europeo che dal 1945 diventa formalmente una colonia. In questo c’è anche la punizione politica che viene somministrata al governo Tsipras. Che aveva esordito nel gennaio 2015 dichiarando finita la Troika ed ora deve accettarne il plateale ritorno al ponte di comando del paese. Un’azienda può essere sottoposta ad amministrazione controllata senza che ciò incida sullo stato medio di democrazia del paese che la ospita, ma se è l’intero paese a subire un’amministrazione esterna questo perde la democrazia e l’indipendenza, è tecnicamente un protettorato. Il parlamento greco avrà solo il compito di votare il proprio suicidio accettando la resa. Poi ogni decisione sarà presa dai tecnici espressione delle potenze occupanti, che supervisioneranno l’operare del governo coloniale. (Giorgio Cremaschi)

i 10 comandamenti (degli euroinomani)

Ama il prossimo tuo creditore come te stesso
La tua libertà finisce dove inzia quella degli speculatori

1. Non avrai altro Dio all’infuori dell’Eurozona
2. Non nominare il nome Troika invano
3. Ricordati di santificare l’Euro
4. Onora il debito pubblico
5. Non uccidere la fiducia dei mercati
6. Non commettere atti impuri di evasione
7. Non rubare il Quantitative Easing
8. Non dire falsari delle finanze
9. Non desiderare lo spread altrui
10. Non desiderare la Spesa Pubblica a Deficit

(Fiore Ranauro in arte Flex)

p€rizona

10641132_1094440177236894_1265433546325374863_n

Attivista in perizoma rovescia coriandoli su Mario Draghi. 
Flex:”E subito gli si è alzato lo spread”.

L’attuale creazione di denaro dal nulla, operata dal sistema bancario, è identica alla creazione di moneta da parte dei falsari. La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto. (Maurice Allais, Attesa e declino della civiltà, 1961/68)

a brucia pil

Draghi:”Con l’euro abbiamo dovuto impoverirvi per essere competitivi“.
Flex:”Draghi il bruciapil. I piddioti, i pentastellati e gli altri non ancora soddisfatti chiedono più austerità e risparmi di spesa, insomma un esproprio ai proletari, impossibilitati al voto utile e anche a quello dilettevole.

Basta un taglio di spesa ed il reddito va giù e ti toccherà sgobbar di più“.

Nessuno è malvagio gratuitamente. Bisogna che vi sia spinto da una ragione, e questa ragione è sempre una ragione d’interesse. (Charles-Louis de Montesquieu, Lettere persiane, 1721)

Dragoni e n€uroni

11096593_830374440333187_630359961858113887_n

Mattarella:”L’Italia si appresta ad uscire dalla crisi”.
Istat:”A febbraio la disoccupazione torna a salire: +12, 7%”.
Flex:”Tutto merito del contratto a licenziamento crescente”.

“Pennichella, 45 minuti di riposo quintuplicano la memoria”.
Flex:”Quindi Mattarella è un’enciclopedia”.

Draghi (BCE):”In Italia troppe microimprese“.
Flex:”in effetti col microcredito c’è scarsa Rendita! Nulla da mettere in Borsa”.

Intanto sull’Italicum, Renzi:”A maggio si chiude”.
Flex:”E’ la stessa cosa che si sentono dire molti lavoratori”.

Ma peggio. Il documento interno (Marzo 2015 Proiezioni macroeconomiche del personale della BCE) ha portato il Financial Times a scrivere: “La crisi dell’Eurozona è stata così devastante che ha PERMANENTEMENTE DISTRUTTO la capacità delle sue economie di creare lavoro, persino quando ci sarà ripresa”. Agghiacciante. Questa è la verità del vostro futuro ragazzi. (Paolo Barnard)