Archivi tag: eugenio scalfari

il nuovo che avanza…

Mattarella :”Severi con i corrotti”.
Flex:”che non fanno leggi di liberalizzazione dei corruttori”.

Squinzi:”Ho dato il mio contributo per un paese a misura di impresa…”.
Flex:”… e per l’apertura di casse su misura”.

Renzi:”Allacciate le cinture, l’Italia decolla”.
Flex:”con un volo Germanwings”.

E’ arrivato il momento della fine definitiva degli stati nazione europei“. (Eugenio Scalfari)
Flex:”Per far spazio al super Stato Sovranazionalista Europeo, partorito dal pensiero e gli ideali dei Tradizionalisti Neofeudali”.

Le funzioni di Senatore e di Deputato non danno luogo ad alcuna retribuzione od indennità“. (Art. 50 Statuto Albertino)
Flex:”L’Albertino si rinnova in Grillino… Vieni Avanti Grillino”

Austerità

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Il paese che rottamiamo

Eugenio Scalfari: “bisognerebbe che i contratti aziendali avessero la meglio sui contratti nazionali”.
Flex:”La carta e il pennivenodolo li mette La Repubblica“.

Lettera della BCE all’Italia (anno 2011).
Nel primo capitolo si chiedono tre interventi urgenti: la «piena liberalizzazione dei servizi pubblici locali e dei servizi professionali», in particolare nella «fornitura di servizi locali attraverso privatizzazioni su larga scala»; la RIFORMA DEI CONTRATTI DI LAVORO PER RENDERE I CONTRATTI AZIENDALI «PIU’ RILEVANTI» RISPETTO A QUELLI NAZIONALI.
(Fonte: Corriere della Sera)

Scalfari:”bisognerebbe che le imprese sviluppassero nuovi prodotti e li lanciassero nei mercati”.
Flex:”guidate dal pilota automatico neo-liberale”.

Da quando in qua una banca centrale stabilisce le condizioni entro le quali erogherà o non erogherà soldi allo stato?Scalfari, la Spinelli e i lettori di Repubblica lo troveranno normale“.

(Fabio Di Lenola, attivista Alza il Pugno)

Giavazzi è un finto liberista sostanzialmente autoritario, Scalfari è un finto democratico sostanzialmente oligarchico”.

(Riccardo Bellofiore, economista)

Fermo restando che già siamo pieni di servi della troika (Renzi, Monti, Letta, Napolitano ecc.), se la troika arriverà direttamente anche in Italia, allora il popolo avrà il dovere di cacciarla e di ostacolarla con ogni mezzo: e sottolineo, con ogni mezzo. Il finanz-nazismo pudicamente chiamato Europa va combattuto senza esitazioni!“.

(Diego Fusaro)

peresTroika

Scalfari:”…l’Italia dovrebbe sottoporsi al controllo della Troika“.
Flex:”il diavolo (barbuto) veste Pravda.
Il zelante Renzi lo rassicura: ‘Stai sereno, sono già io un figlio di Troika‘.
Ma il miscredente Scalfari non ci crede:’Figlio ti scarico, ed imploro tuo Padre con le parole di Erodoto: “In pace i figli seppelliscono i padri, in guerra sono invece i padri a seppellire i figli“.

Veniamo alla Troika. Dal colpo di stato del novembre del 2011 che ha portato Mario Monti alla presidenza del Consiglio e che il giornale di Scalfari ha benedetto come il nuovo salvatore della Patria, la Troika è già presente in Italia. Ragioniamo un momento su che cosa è la Troika. Sono dei burocrati del Fondo Monetario Internazionale, della Commissione europea e della Banca centrale europea che si sostituiscono ai governi, dettando un’agenda politica molto chiara: austerità, privatizzazioni selvagge e macelleria sociale per avere manodopera a basso costo da sfruttare per quei grandi complessi industriali di cui fanno gli interessi. Quest’agenda da Mario Monti a Renzi è già in vigore nel nostro Paese, senza che ci sia stato il bisogno delle visite abituali o dei rapporti di controllo come è avvenuto in Grecia, Irlanda, Cipro, Spagna e Portogallo. E’ bastata la zelante sottomissione del governo“. 

(Paolo Becchi, filosofo)

Per me questi sono temi caldi e ne scriverò. Non mi stupisce comunque, perché sappiamo che il partito a cui fa riferimento, che è il partito unico dell’Europa, dell’Euro e della finanza, del Pd euroservo, è ormai il fronte avanzato di questa svendita costante dell’Italia della sua dignità e della sua sovranità alle forze eurocratiche neo-liberiste. Un tempo si sarebbe detto tradimento della patria o anche collaborazionismo, ma non sono più in auge come espressioni. Allora mi sia consentito parlare di tradimento della Costituzione che non prevede la cessione di sovranità della Nazione Italia e sopratutto non prevede la cessione delle chiavi di casa alla Troika e alla dittatura economico-militare del potere eurocratico. E questo tradimento della Costituzione è stato fatto, per ironia della storia, da colui che fino a qualche tempo fa urlava un giorno sì e l’altro pure contro la violazione della Carta da parte dal cavalier Berlusconi. La sua è un’indignazione a giorni alterni. Oggi si è fatto promotore lui di una violazione della Costituzione e in una forma particolarmente volgare.
E’ un figlio di Troika anche Renzi, certo. A parte la battuta, Marx avrebbe detto che gli ex premier sono maschere di carattere del capitale, non hanno una personalità autonoma ma sono emanazioni teocratiche del monoteismo del mercato neo-liberale, sono rappresentanti della finanza europea in Italia e non rappresentanti dell’Italia in Europa. Questo è il punto fondamentale. Sono la continuazione della politica economica europea
”.

(Diego Fusaro)