Archivi tag: expo 2015

€XPOsto precario

Expo 2015 dà lavoro precario e sottopagato.
Flex:”€xpo della precarietà, mentre i sindacati si erano accordati per 18.500 lavori volontari”

Il rapper Frankie HI-NRG rifiuta di esser ambasciatore dell’Expo.
Flex:”Indignazione di ‘Quelli che ben pensano‘”.

“Inac­cet­ta­bile che migliaia di ragazzi ven­gano fatti lavo­rare gra­tui­ta­mente a fronte del muro di miliardi che l’operazione genera”. (Frankie HI-NRG)
Flex:”Veryggiushto”.

Sono […] vicino alla dottrina …. che ogni cosa é prodotta dal lavoro, coadiuvato […. dalla] tecnica, dalle risorse naturali… e dai risultati del lavoro passato incorporati in beni [capitali …. ]. E’ preferibile considerare il lavoro… come l’unico fattore di produzione. […] Ciò spiega in parte perché siamo stati in grado di assumere l’unità di lavoro come l’unica unità fisica di cui abbiamo bisogno nel nostro sistema, oltre all’unità di moneta e di tempo“.

(J.M. Keynes)

1513793_10153125389324669_256590124741688950_n

FacebookTwitterGoogle+Condividi

la Grande Abbuffata

Expo 2015: senza gara, appalti a Oscar Farinetti.
Flex:”Osteria numero 1″.

Non è importante “quanta” sia la produzione, è importante che questa sia al livello che consenta a tutti di lavorare, e quindi essere soddisfatti, avere del tempo da dedicare agli affetti, al tempo libero e alla cultura.

L’enfasi sull’investimento e sulla ‘crescita economica’, piuttosto che sulle politiche occupazionali, è un errore. Un’economia di pieno impiego è destinata ad espandersi, mentre un’economia che punti ad accelerare la crescita attraverso gli investimenti privati a elevata intensità di capitale non solo potrebbe non crescere, ma potrebbe essere sempre più iniqua nella distribuzione del reddito, inefficiente nella scelte delle tecniche, e instabile nel suo generale andamento“.

(H. Minsky)

Pawel Kuczynski