Archivi tag: fabio di lenola

Stati (p)Uniti d’Europa

Grecia, firmato il memorandum, Draghi alza il tetto ELA.
“Le BC sono indipendenti”.. (Fabio Di Lenola)
Flex:”””al grido di eia eia ELA là”

Il Parlamento Greco vota SI all’accordo”.
Flex:”Da Atene una bella lezione di oligarchia”.

Si va verso un governo tecnico…
Flex:”….grazie allo stratega tsipras, scalpitano Montis e Fornerakis”.

La Grecia è il primo stato europeo che dal 1945 diventa formalmente una colonia. In questo c’è anche la punizione politica che viene somministrata al governo Tsipras. Che aveva esordito nel gennaio 2015 dichiarando finita la Troika ed ora deve accettarne il plateale ritorno al ponte di comando del paese. Un’azienda può essere sottoposta ad amministrazione controllata senza che ciò incida sullo stato medio di democrazia del paese che la ospita, ma se è l’intero paese a subire un’amministrazione esterna questo perde la democrazia e l’indipendenza, è tecnicamente un protettorato. Il parlamento greco avrà solo il compito di votare il proprio suicidio accettando la resa. Poi ogni decisione sarà presa dai tecnici espressione delle potenze occupanti, che supervisioneranno l’operare del governo coloniale. (Giorgio Cremaschi)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Stime e disistime

Draghi:”Stime economiche al ribasso, possibili nuove misure”.
Flex:”Bastano l’altezza e la larghezza di spalle. Se non si opterà per la cremazione”.

La nuova finanziaria sarà ovviamente recessiva. Giù il deficit e giù le spese in conto capitale, recessione assicurata“. (Fabio Di Lenola, Alza il Pugno)

L’operazione di progressiva bastonatura dei ceti medi e proletari messa in piedi dall’aristocrazia parassitaria che si esprime per bocca di Mario Draghi, va di pari passo con l’annichilimento del tessuto industriale italiano, strozzato da una scientifica distruzione di una domanda interna in mancanza della quale nessun imprenditore può restare a galla. Per queste ragioni è sbagliato fomentare ora una strumentale battaglia fra padroni e operai. Il nemico è un altro ed comune: l’aristocrazia parassitaria è tornata sotto altre forme. Solo un nuovo Illuminismo, in grado di formare  coscienze pronte a rispolverare il trinomio “Libertà, Uguaglianza, Fratellanza”, potrà porre fine allo scempio ora in atto. E a tal fine, è bene che tutti lo sappiano, ci stiamo rapidamente attrezzando“.

(Francesco Maria Toscano) 

tirami PIL uno ad uno

Flex:”Eurozona, la macchina della DePILazione profonda e permanente: perché ti Pelo il Peloponneso. E non solo…”

Per una volta riportiamo il dato dei paesi virtuosi in relazione al debito pubblico.

Algeria 8,6% su pil
Angola 27% su pil
Azerbaigian 11,41% su pil
Botswana 14,99% su pil
Guinea Equatoriale 9,12% sul pil
Haiti 16,59% su pil
Lesotho 5,24% su pil
Namibia 27,15% sul pil
Niger 20,40% sul pil
Nigeria 14,68% sul pil
Arabia Saudita 5,49% sul pil
Zambia 27,98% sul pil

Tutti esempi di stati modello ovviamente. (Fabio Di Lenola, Alza il Pugno)

L’euro non è una moneta, ma un sistema di governo il cui fine è la distruzione del vecchio modello europeo, sostituito da quello della privatizzazione selvaggia e dalla soppressione di ogni residuo welfare state“.

(Diego Fusaro)

Il paese che rottamiamo

Eugenio Scalfari: “bisognerebbe che i contratti aziendali avessero la meglio sui contratti nazionali”.
Flex:”La carta e il pennivenodolo li mette La Repubblica“.

Lettera della BCE all’Italia (anno 2011).
Nel primo capitolo si chiedono tre interventi urgenti: la «piena liberalizzazione dei servizi pubblici locali e dei servizi professionali», in particolare nella «fornitura di servizi locali attraverso privatizzazioni su larga scala»; la RIFORMA DEI CONTRATTI DI LAVORO PER RENDERE I CONTRATTI AZIENDALI «PIU’ RILEVANTI» RISPETTO A QUELLI NAZIONALI.
(Fonte: Corriere della Sera)

Scalfari:”bisognerebbe che le imprese sviluppassero nuovi prodotti e li lanciassero nei mercati”.
Flex:”guidate dal pilota automatico neo-liberale”.

Da quando in qua una banca centrale stabilisce le condizioni entro le quali erogherà o non erogherà soldi allo stato?Scalfari, la Spinelli e i lettori di Repubblica lo troveranno normale“.

(Fabio Di Lenola, attivista Alza il Pugno)

Giavazzi è un finto liberista sostanzialmente autoritario, Scalfari è un finto democratico sostanzialmente oligarchico”.

(Riccardo Bellofiore, economista)

Fermo restando che già siamo pieni di servi della troika (Renzi, Monti, Letta, Napolitano ecc.), se la troika arriverà direttamente anche in Italia, allora il popolo avrà il dovere di cacciarla e di ostacolarla con ogni mezzo: e sottolineo, con ogni mezzo. Il finanz-nazismo pudicamente chiamato Europa va combattuto senza esitazioni!“.

(Diego Fusaro)