Archivi tag: farinetti

Sherlock OMS

OMS:”La carne fa male”.
Flex:”così dice l’Organizzazione Mondiale Suini (favorevole al TTIP e all’UE)”.

OMS:”La carne lavorata fa male”.
Flex:”Caspita, io credevo che facesse solo diventare ciechi”.

OMS:”La panda rossa è cancerogena”. (Flex)

Flex:”Che poi sta OMS non faceva collant?”

Mentre l’OMS avvisa che le carni rosse sono cancerogene: all’Expo si mangiano insetti di tutti i tipi:
Flex:”E’ la nuova mensa per gli operai, FAR INSETTI”.

Insetti a tavola la UE si prepara ad un nuovo mercato…
Flex:”&annatevelapigliàindellUE”.

Flex:”Il Piano Globale Neoclassico, Neomercantile, Neoliberista delle elites capitalistiche (Forum Davos, Aspen Institute, Business Europe, ERT, Lobbitomizzazione ecc.):
– aumento della disoccupazione
– mancanza di fondi per lo Stato Sociale (Sanità, Pensioni, erosione dei diritti sociali, aumento sacche di povertà, isteria da deficit, incolpare i padri per carenze finanziarie disponibili per i figli ecc.)
– impotenza degli Stati a cui è sottratta sovranità legislativa, economica e finanziaria;
– privatizzazioni e liberalizzazioni selvagge;
– distruzione delle piccole e medie imprese
– espansione del settore finanziario liberalizzato (frodi e speculazioni).

La distruzione degli Stati a spesa sovrana, delle leggi, delle classi lavoratrici, e di ogni virgulto rimasto di democrazia partecipativa in tutto l’Occidente, per profitto“. (Noam Chomsky)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

la Grande Abbuffata

Expo 2015: senza gara, appalti a Oscar Farinetti.
Flex:”Osteria numero 1″.

Non è importante “quanta” sia la produzione, è importante che questa sia al livello che consenta a tutti di lavorare, e quindi essere soddisfatti, avere del tempo da dedicare agli affetti, al tempo libero e alla cultura.

L’enfasi sull’investimento e sulla ‘crescita economica’, piuttosto che sulle politiche occupazionali, è un errore. Un’economia di pieno impiego è destinata ad espandersi, mentre un’economia che punti ad accelerare la crescita attraverso gli investimenti privati a elevata intensità di capitale non solo potrebbe non crescere, ma potrebbe essere sempre più iniqua nella distribuzione del reddito, inefficiente nella scelte delle tecniche, e instabile nel suo generale andamento“.

(H. Minsky)

Pawel Kuczynski

Ser Farinetti

Per il settore privato (imprese) un posto di lavoro è un optional che dipende dalla possibilità per l’impresa di fare o no profitto. Per il lavoratore è invece un obbligo per sopravvivere. Ne consegue che è socialmente iniquo devolvere “esclusivamente” ai privati la creazione di lavoro. È lo Stato che deve essere il “Garante” della Piena Occupazione, sempre ed in qualità di Datore di Lavoro di Ultima Istanza”. (Warren Mosler, economista MMT).

Farinetti apre Eataly a Londra, ma licenzia a Firenze.
Flex:”È tutto Farinetti del suo sacco! Eataly, l’antipasto della new economy made in eurocrazy. Eataly, come si magna magna bene con le delocalizzazioni.
Se avessimo avuto una sovranità popolare e democratica avremmo potuto rispondergli con aplomb inglese. “Eataly va a Londra?” Esticazzly!”.

Il singolo capitalista o imprenditore è del tutto impotente. Egli deve seguire la corrente di cui egli stesso è parte e la cui forza è irresistibile“. (Knut Wicksell)

Ma cos’è propriamente la globalizzazione? Ciò che è certo è che essa non è per nulla uno stadio necessario e neutrale dello sviluppo umano. La globalizzazione non descrive uno stato di fatto , ma prescrive uno stato cui conformarsi coattivamente“.

(Costanzo Preve, filosofo)