Archivi tag: grillo

…partenogenesi

Guardiamo il lato positivo, il “nuovo” (si fa per dire) governo non potrà mai addossare le colpe al governo precedente!

I nuovi ministri hanno giurato sulla Costituzione. Dopo averci sputato sopra. Credibili come Gentiloni che giura sui suoi figli.

Salvini:”Gentiloni è il quarto premier non eletto da nessuno”. Chissà mai quale Costituzione ha difeso il 4 dicembre.

Commentando il “nuovo” (si fa per dire) governo Bersani cita Pascoli (pieni di mucche grasse). “E odo forte tra ululati d’odio / il mugghìo di vacca in corridoio“.

I grillini: “Lasciamo questo teatrino”. Vogliono mettersi in proprio.

Beppe Grillo scrive: “Governo fotocopia” E i grillini fanno ctrl c / ctrl v. (Flex)

risrgerò

FacebookTwitterGoogle+Condividi

“oltre” moda

Grillo:”Campagna porta a porta”.
Flex:”I testimoni di Genova”.

Dopo essere stato spogliato dei poveri abiti della tradizione, il popolo sarebbe stato ridotto allo stato puro , originario dell’uomo in quanto tale, a semplici esemplari della specie umana. Questi esemplari avrebbero avuto in comune solo un attributo: l’infinita capacità di subire interventi, di essere formati, perfezionati. Una volta spogliati dei vecchi e logori abiti, essi sarebbero stati pronti per essere rivestiti. Questa volta il vestito sarebbe stato accuratamente prescelto, meticolosamente disegnato e tagliato su misura per l’interesse comune, come prescritto dalla ragione“.

(Zygmunt Bauman)

Le €urinarie

Grillo “Dobbiamo uscire al più presto dall’Euro”.
Flex:”Per questo si sceglie il referendum ‘consultivo’: la via più lunga e impossibile.
Lettura consigliata: art. 75 Costituzione Italiana.

Domanda da 1 milione di €uro: ma se il M5S ha 150 parlamentari, perché deve raccogliere le firme per una proposta di legge costituzionale che indìca il referendum consultivo sull’euro… che potrebbe depositare già… e che avrebbe già potuto depositare un anno e mezzo fa?“. (Lorenzo D’Onofrio, ARS)

Propongo due cose: in primo luogo dimostro come la Corte costituzionale attraverso la lezione della Costituente potrebbe dichiarare costituzionalmente illegittimo il vincolo dei trattati, cioè la stessa ratifica. In secondo luogo, propongo una road map che non ha nulla di eversivo, ma è una ricalibratura dei pubblici poteri, cioè delle istituzioni democratiche sulle prescrizioni della Costituzione. Sia la liberazione dal vincolo esterno che la ricorrezione dei suoi effetti sulle istituzioni democratiche passa per lo strumento della legalità suprema, la Costituzione, e nulla è più illegale di quello che genera uno stato di sospensione sine die di questa, vale a dire i trattati europei. Basterebbe ripristinare la legalità costituzionale ed automaticamente avremo la via d’uscita progressiva da questo stato di cose“.

(Luciano Barra Caraccolo)

Molti danno per scontato che se anche il M5S raccogliesse 1 milione di firme il referendum sull’Euro non verrà mai fatto. La mia preoccupazione, invece, è esattamente opposta: siccome l’ignoranza media della popolazione su questo argomento è crassa e congenita, e la propaganda dei mass media è e sarà martellante, i sostenitori dell’Euro avranno tutto l’interesse a farlo… e vincerlo con discreta facilità come è successo in Scozia!!! Poi ce li dovremo tenere: Euro, Unione Europea, Austerità, per la gioia delle élite di tutto il mondo“. (Guido Grossi)

Vignetta di Fabio Folla e Flex
Vignetta di Fabio Folla e Flex

Costa Minkia

La nave della legalità
Flex:”Per affrontare l’onda lunga problematica del traffico marittimo”.

Il M5S propone la ghigliottina per i corrotti…
Flex:”Con la giustizia bisogna fare i Conti”.

Renzi:”La legalità non è un optional“.
Flex:”Si paga cara pure quella. È talmente un business che le attività illecite sono state inserite come serie nel calcolo del PIL”.

“Il frequente appello all’azione legale inoltre, fa propria la predilezione neoliberista per il ricorso ai poteri giudiziari ed esecutivi piuttosto che a quelli parlamentari. Ma procedere lungo i binari della legge é costoso e richiede tempo, e in ogni caso i tribunali sono fortemente influenzati dagli interessi della classe dominante, data la tipica lealtà di classe del sistema giudiziario”.

(David Harvey)

Tempo di connessione

Grillo e Casaleggio “Pronti a vedere Renzi“.
Flex:”È l’effetto collaterale del maloox”.

Renzi è stato legittimato dalle urne…
Flex:”e, in certi regimi, anche dalle bare”.

Grillo:”Il Movimento ha una legge…”
Flex:”Disposta su due tavole”.

Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti“.

(L. Pirandello, Uno nessuno centomila)

Grillusconi

Grillo attribuisce la sconfitta ai brogli elettorali.
Flex:”o autocriticamente alla coscienza altrui”.

Grillo:”Voto sconcertante”.
Flex:”Neanche il PD se ne capacita”.

Leggo alcuni commenti di elettori 5 Stelle secondo cui la colpa della sconfitta (ammesso che 6 milioni siano pochi) sarebbe da attribuirsi ai brogli. Consiglio: non copritevi di ridicolo, era la stessa strada adottata da Berlusconi dopo la sconfitta nel 2006. Quando si perde, si perde. Vedo poi molti dare la colpa all’informazione. Certo: ha molte colpe. Enormi colpe. Se sbaglia il Pd si glissa, se sbaglia M5S si spara (e magari si inventa lo sbaglio). Lo e scrivo da anni, io come il Fatto Quotidiano. Lamentarsi e basta, però, serve a poco. La tivù dice il falso sui 5 Stelle? Andate in tivù a dimostrarlo, come in parte già fate“.

(Andrea Scanzi)

post v(u)oto

Il PD oltre il 40%.
Flex:”Anche in Italia ha vinto la destra. Quella peggiore, camuffata da sinistra”.

Sotto le aspettative il Grillismo.
Flex:”La prossima strategia del Mov. 5Stelle sarà ‘Uno vale Due”.

Alto anche l’astensionismo
Flex:”I soliti italiani, si diceva che occorreva dare un segnale a Renzi votando Grillo, invece hanno votato Renzi per dare un segnale a Grillo. Hanno preferito gli 80 euro e i figli di Troika che si riprenderanno tutto con gli interessi. Ma sarebbe stato lo stesso invertendo l’ordine dei ‘fattori’: la fattoria sarebbe rimasta sempre nelle stesse mani dei Padroni. Gli italiani si accontentano di essere colonizzati, in attesa del Partito del Lavoro che non c’è”.

Renzi:”La rottamazione può iniziare”.
Flex:”Gli 80 euro erano l’incentivo”.

Grillo mima una pugnalata al cuore.
Flex:”Dopo che per mesi nella realtà c’ha martellato gli zebedei”.

La lista Tsipras per un soffio oltre il 4%.
Flex:”Soddisfazione del WWF”.

Il PD ha trionfato. Con esso, vince il vecchio, il “ristagno della storia” (Gramsci), il neoliberismo osceno che sta prosciugando le nostre esistente, la vergognosa complicità di sinistra e capitale, il dominio straniero ed eurocratico. Abbiamo volontariamente (sottolineo: volontariamente!) consegnato le chiavi di casa alla troika e alla sua giunta militare di tipo economico. Qui vale, forse, il vecchio argomento di Platone: la democrazia è il governo dei più, e i più sono imbecilli. Dunque, la democrazia si rivela governo degli imbecilli. Del resto, gli stessi che cantano “bella ciao!” oggi hanno dato il Paese in mano all’invasore tedesco. Essi sono nemici del popolo e, insieme, traditori della patria. Duemila anni fa circa, Giuda ha venduto Gesù per 30 denari. Oggi il popolo italiano ha venduto se stesso per 80 euro. L’Italia non è più uno Stato, il popolo non è più sovrano. Con le parole del noto ciclista, “l’è tutto sbagliato, tutto da rifare”. L’Italia ha perso“.

(Diego Fusaro)

Il sacrificio della patria nostra è consumato: tutto è perduto; e la vita, seppure ne verrà concessa, non ci resterà che per piangere le nostre sciagure, e la nostra infamia. Il mio nome è nella lista di proscrizione, lo so: ma vuoi tu ch’io per salvarmi da chi m’opprime mi commetta a chi mi ha tradito?

(U. Foscolo, “Ultime lettere di Jacopo Ortis”)

il Rosario a 5Stelle

Movimento 5 stelle: “Papa Francesco ci ha copiato il programma”.
Flex:”Santi Grillo e Casaleggio?
E pensare che qualche tempo fa Casaleggio elogiava Grillo paragonandolo a Gesù. Ed aveva ragione, in una cosa Grillo ha fatto il miracolo: ha moltiplicato le pecore”.

… allo stadio 5Stelle la fede è messianica.
Domanda: perché il M5S è l’unico fenomeno di questo tipo al mondo? Risposta: perché l’Italia è il Paese al mondo con la massima concentrazione di Clero e calcio. Vaticano e Serie A. E quando un popolo è cresciuto per un secolo almeno fra chiesa e calcio, il primo politico che gli propone una setta messianica con le modalità della curva ultras stravince. Eccovi il M5S, masse di fideisti ciechi cui è impossibile dimostrare che 2+2 non fa 5, affascinati anche dalla seconda religione 5S, il tifo cieco.Non c’è nulla fa fare con sta gente, avranno i loro anni di successo e poi finiranno. Ma inutile parlargli, con una religione calcistica non puoi dialogare.

Grillo scrive: “Chi avesse acquistato dei titoli italiani con il capitale rimborsato in lire, se la lira scendeva del 15%, il valore del suoi titoli diminuiva dello stesso valore. L’euro senza Eurobond è una camicia di forza, euro e titoli vanno equiparati e l’emissione di Eurobond è la soluzione.”

Tutto questo è sbagliato, perché la perdita di valore di un titolo di Stato la cui moneta (la Lira) si svaluta è una perdita certamente significativa se il possessore del titolo lo vuole convertire in un’altra moneta che sia più forte. Ma non è affatto detto che la svalutazione della moneta (la Lira) abbia effetti negativi sull’economia interna del Paese e quindi sul valore del titolo dentro il Paese.

In pratica: se io avevo comprato 100 Lire di titoli di Stato e la Lira si svaluta ma il mercato interno non ne risente nella ricchezza generale (per svariati motivi), i miei 100 soldi rimangono validi. L’esempio degli USA è lampante. Il dollaro nel 2013 si è svalutato di continuo. In Giappone uguale: lo Yen svaluta da mesi. Ma né i risparmiatori americani né quelli giapponesi stanno perdendo niente del valore del capitale investito, anche perché le loro Banche Centrali comprano quei titoli facendoli rimanere di buon valore. Se fosse come ha detto Beppe Grillo, gli americani e i giapponesi avrebbero già svenduto in massa i titoli dei rispettivi Paesi, portando a tassi d’interesse alle stelle. Invece non è successo, anzi, è successo il contrario. E notate che la svalutazione di quelle due monete non ha neppure portato ad aumenti di inflazione, che anzi, si ostina a rimanere bassa sia a Washington che a Tokyo.

(Paolo Barnard)

RottaMare

L’Italia cambia verso in Europa…
Flex:”Si raglia e si frinisce per camuffare bene la voce dei padroni”.

Schettino, dopo un primo appoggio al PD, abbandona la campagna elettorale.
Flex:”Non vuole che il suo nome venga associato ai disastri del rottaMare”.

Matteo Renzi è in corsa per le primarie del Pd. ‘Rottamare’ e ‘cambiamento’ sono le sue parole d’ordine. Ma come ha governato la provincia di Firenze quando era presidente? Ora indaga anche la Corte dei Conti. Che suppone un danno erariale.