Archivi tag: IOR

SLAnci neoliberisti

Secchi di acqua gelata per finanziare la SLA, la notorietà dei vip e le multinazionali del business farmaceutico.
Flex:”Secchi i fondi pubblici destinati alla ricerca”.

“Doccia fredda. Un’inezia rispetto a quella che colpirà gli italiani in autunno“.

Anche Renzi fa la doccia di acqua gelata.
Flex:”È tipico dei secchioni”.

Il Papa: «Il vero cristiano fa beneficenza di nascosto».
Flex:”È così che è nato lo IOR”.

La protesta dei malati Sla: «Le secchiate? Solo ipocrisia»

Viviamo in un Paese in cui chi ci governa ci incoraggia alla BENEFICENZA, delegando noi al sostegno economico per i più deboli, e noi lo accettiamo.Ce ne vantiamo addirittura. Io invece sono CONTRO LA BENEFICENZA, lotto per i DIRITTI. Vi ricordate cosa sono i Diritti? Chiedete a qualche nonno non troppo rincoglionito dalla TV. E invece di NOMINARVI per le secchiate, nominatevi per andare a MONTECITORIO e denunciare i motivi di questo scempio. W La Costituzione della Repubblica Italiana“.

(Carlo Marchetti, Labandadikipuò)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

El Pipe de IOR

Papa Francesco: “La Chiesa non è degli affaristi“.
Flex:”Dio perdona, IOR no!”

Guerra Santa alla finanza globale? La riforma dice che “IOR continuerà a fornire servizi finanziari in tutto il mondo”…
Flex:”Non chiuderà nè IOR nè mai! Ha una missione importante: rispettare le regole della grande finanza globale.
La Chiesa è solidale verso le miserie umane e su quelle stesse miserie costruisce il suo gigantesco impero. Mea culpa, mea culpa, mea grandissima culpa è lo slogan utilizzato per indicare ai fedeli la strada che conduce divinamente al paradiso dell’aldilà, facendo accettare loro “umanamente” l’inferno miserevole dell’aldiquà. Non auguro a nessuno il dover ricevere la solidarietà della Chiesa, perchè ciò significherebbe l’essere diventato umanamente “misero” nell’animo. L’animo vitale e profondo lotta per vivere e rimuovere le ingiustizie terrene per una società pienamente di liberi ed eguali”.

Qual è il modello di società prefigurato dal programma neoliberale, con lo spread al posto dei carri armati e con il giudizio dei mercati al posto dell’artigianale marcia su Roma?

Questa è la domanda cui si deve dare risposta, e non la pagliacciata se occorre fare un’opposizione di “destra” (Lega Nord) o di “sinistra” (Di Pietro, Vendola, Diliberto, Ferrero), Possiamo ipotizzare almeno qualcosa. Sono due le direzioni storiche fondamentali, entrambe strutturali, la prima dominante, la seconda dominata. La prima, dominante, è il programma che ho già definito di “stalinismo capitalistico” (anche se senza l’intenzione di diffamare la grande figura di Stalin paragonandola a questi nani della finanza globale), quello della privatizzazione neoliberale di tutta la società. La seconda, dominata, ma complementare, è l’integrazione caritativa e compassionevole che deve almeno in parte sostituire lo smantellamento delle vecchie funzioni assistenziali dello Stato. BCE + Sant’Egidio. Questa è la formula, da disaggregare, e poi da commentare“.

(Costanzo Preve, filosofo)

L’Agnelli di Dio

L’Economist paragona il Papa ad un amministratore delegato di una grande corporation multinazionale.

Flex:”Salito in Ceo siede alla destra dello IOR. Resta il dilemma su chi l’abbia delegato”.

Papa Francesco:”Lo IOR continuerà ad esistere, svolge una missione importante”.

Flex:”Calvi ne sa qualcosa…”

Calvi (5 giugno 1982):«Santità sono stato io ad addossarmi il pesante fardello degli errori nonché delle colpe commesse dagli attuali e precedenti rappresentanti dello IOR, comprese le malefatte di Sindona…; sono stato io che, su preciso incarico dei Suoi autorevoli rappresentanti, ho disposto cospicui finanziamenti in favore di molti Paesi e associazioni politico-religiose dell’Est e dell’Ovest…; sono stato io in tutto il Centro-Sudamerica che ho coordinato la creazione di numerose entità bancarie, soprattutto allo scopo di contrastare la penetrazione e l’espandersi di ideologie filomarxiste; e sono io infine che oggi vengo tradito e abbandonato…»

Flex:”I servi fedeli prima o poi non servono più e vanno sacrificati per interessi superiori. Sia fatta la volontà del Signore!”