Archivi tag: keynes

€XPOsto precario

Expo 2015 dà lavoro precario e sottopagato.
Flex:”€xpo della precarietà, mentre i sindacati si erano accordati per 18.500 lavori volontari”

Il rapper Frankie HI-NRG rifiuta di esser ambasciatore dell’Expo.
Flex:”Indignazione di ‘Quelli che ben pensano‘”.

“Inac­cet­ta­bile che migliaia di ragazzi ven­gano fatti lavo­rare gra­tui­ta­mente a fronte del muro di miliardi che l’operazione genera”. (Frankie HI-NRG)
Flex:”Veryggiushto”.

Sono […] vicino alla dottrina …. che ogni cosa é prodotta dal lavoro, coadiuvato […. dalla] tecnica, dalle risorse naturali… e dai risultati del lavoro passato incorporati in beni [capitali …. ]. E’ preferibile considerare il lavoro… come l’unico fattore di produzione. […] Ciò spiega in parte perché siamo stati in grado di assumere l’unità di lavoro come l’unica unità fisica di cui abbiamo bisogno nel nostro sistema, oltre all’unità di moneta e di tempo“.

(J.M. Keynes)

1513793_10153125389324669_256590124741688950_n

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Genuflessioni da jobs act

Jobs Act, licenziare sarà più conveniente.
Flex:”questo è quanto sancisce un studio della Sergio Marchionne University”.

Renzi: “Non lasceremo Roma in mano ai ladri”.
Flex:”la venderete solo in blocco a qualche investitore multinazionale”.

I difetti di spicco della società economica in cui viviamo sono la sua incapacità di prevedere la piena occupazione e la distribuzione arbitraria e iniqua della ricchezza e dei redditi“.

(J.M. Keynes)

10456202_10205529543907319_3346949571708970671_n

Jobs Act, la riforma che crea milioni di posti…
Flex:”di licenziamento”.

Sottosterco…

Bio-bus, il primo bus alimentato con escrementi umani.
Flex:”Con Draghi, Napolitano e Renzi fa il giro del mondo”.

Draghi:”Ripresa a rischio”.
Flex:”Poi è tornato nella sua tana, a Mordor”.

Quando predomina il pessimismo gli investimenti vengono rinviati a tempi migliori e non c’é riduzione del saggio d’interesse che possa indurre gli imprenditori a cambiare idea. Al contrario nelle fasi di ottimismo le attese di guadagno sono elevate e si autoalimentano ; è difficile pensare perciò che un aumento del saggio d’interesse possa scoraggiare in misura rilevante le decisioni d’investimento. In altri termini gli investimenti sono poco elastici rispetto al saggio d’interesse“. (J. M. Keynes)

Flex:”nel pessimismo l’interesse diventa sempre meno saggio, l’ignoranza speculativa la fa da padrona. L’imprenditore s’irrigidisce, quello locale assai più di frequente fallisce, il lavoratore s’impoverisce, il disoccupato s’immiserisce. Il paese perisce”.

La satira di Pawel Kuczynski

Domine Noster

ingsocbce

Flex:”In nomine Domine Et Filii Et Corporations Sancti…

Domine Noster
che sei nei Mercati
sia fatta la Tua Bolla Speculativa
e reso libero il Tuo Mercato,
affinchè il prezzo non sia concordato
ma frutto della Tua Volontà.

Dacci oggi il Nostro Finanziatore quotidiano
che rimetta a Noi i Suoi Debiti
in modo che Noi li rimettiamo agli altri Debitori.
E non indurci in moneta fiat
ma liberaci dai gufi eterodossi.

Amen.

Il capitalismo è una grande illusione, un’illusione inquietante, un trucco di magia finanziaria giocato sulle masse.” (J.M. Keynes)

Voglio cominciare con una citazione del responsabile del ministero delle finanze francese, che tra l’ altro, appartiene all’ ordine dei benedettini ed è anche capo dell’ Opus Dei francese. […] Cosa vogliamo?

Vogliamo distruggere la gente, creando una nuova tipologia di cittadini europei disposti ad accettare la sofferenza, la povertà, una popolazione disposta ad accettare salari inferiori a quelli cinesi“. (Alain Parguez, economista)

Opportunismi di bilancio

Fassina (maggioranza PD):”Abbiamo introdotto il pareggio di bilancio in Costituzione, nonostante sappiamo che sul piano economico è una cosa sbagliata”. (dic. 2012)
Fassina (minoranza PD):”Abbiamo proposto un emendamento al ddl sulle riforme per togliere il pareggio di bilancio dalla Costituzione”. (sett. 2014)
Flex:”Speranza (PD) dice che ‘Amare la Costituzione significa cambiarla’. In peggio quando si è maggioranza, in meglio quando non si conta più un cazzo. PD, Partito Demenziale: come realizzare cose sbagliate nel momento giusto e come fingere di fare cose giuste nel momento sbagliato”.

Pareggio di bilancio in Costituzione? Non si parli di cose che non esistono in nessun posto al mondo. Mica intendiamo nei secoli castrarci di ogni possibile politica economica”. (Bersani, agosto 2011)

Certo, pareggio di bilancio la cura per l’anemia è l’emorragia“. (Paolo Barnard, anno 2011)

vACCinati

ACC, azienda italiana in crisi, comprata da cinesi taglia ferie, costo del lavoro e malattia.
Flex:”E tutto grazie all’euro irreversibile e forte che ci protegge dalle ferie a tempo indeterminato.
Le ferie(ite) del Mercato. Decresciamo (is the way): in uno Stato di concentramento”.

Il meccanismo capitalistico lasciato a se stesso produce di regola situazioni di disoccupazione involontaria delle risorse produttive“.

(J.M. Keynes)

E’ tanto, troppo tempo che vi spieghiamo le cose. Ve le spieghiamo col linguaggio della 3° media, in Tv, sui giornali, nel web, nelle piazze. Ma voi no, voi… Grillo Renzi e la Casta e i rigassificatori bla bla bla… Non avete capite nulla del Vero Potere finora? Cavoli vostri, e citando di nuovo Moshe Dayan, “vivrete come cani”, perché non capite mai nulla d’importante, ed è giusto (Dayan).
Le delocalizzazioni

(Paolo Barnard)

Sopra la panca

L’Italia vince i mondiali di architettura “green
Flex:”…questa stanza non ha più pareti ma alberi, alberi infiniti…
siamo al green, è il modello agghiaccio!”.

Liberiamoci dai principi metafisici o generali sui quali, di tempo in tempo, si è basato il ‘laisser faire’. Non è vero che gli individui posseggono una ‘libertà naturale’ da imporre sulle loro attività economiche. Il mondo non è governato dall’alto in modo che gli interessi privati e sociali coincidano sempre […] ma non è vero che l’interesse egoistico sia generalmente illuminato.

(J.M. Keynes)

Ma i vivi di più

INAIL: calano i morti sul lavoro.
Flex:”Prevenire è meglio che curare. Quest’idea di non lavorare sta funzionando”.

Nel frattempo la Caritas e l’industria della carità…:
“I poveri sono raddoppiati negli ultimi 5 anni”.
Flex:”Gli affari vanno alla grande”.

Dato che, il nostro obiettivo è quello di ridurre il ruolo dello Stato a quello di strumento che imponga le leggi di mercato, occorre togliergli anche ogni tipo di controllo sulla moneta”.

E il cattolico della teoria liberista François Perroux, autore del suddetto articolo (che odiava talmente la Repubblica e la democrazia a tal punto da voler ricreare una società in cui avrebbe più o meno rimesso in sesto e risuscitato l’Ancien Regime) aggiungerà anche: “Grazie a questo progetto che realizzerà il futuro, il potere sarà esclusivamente nelle mani di un direttorato fatto di saggi e di tecnocrati e la democrazia verrà abolita per sempre”.

(Prof. Parguez al seminario del 12-13 maggio 2012)

Mi aspetto di vedere lo Stato in una posizione tale da poter calcolare il margine di efficienza dei beni capitale nel lungo termine e in base al vantaggio sociale generale, prendendosi sempre più responsabilità nell’organizzazione diretta degli investimenti“.

(John Maynard Keynes)

A duna a duna

Dieci anni fa iniziava l’era Marchionne
Flex:”Delocalizzando in Italia l’era Medio Evo

Scioperare è incomprensibile e irrazionale“.
Flex:”Ha detto Maglione blu mentre inaugura una nuova piantagione di cotone”.

Ciò nonostante si dichiara:”Pronto a produrre 6 milioni di autovetture“.
Flex:”A duna a duna”.

Maglioncino blu a Trento si scopre infatuato di Renzi.
Flex:”In arrivo la nuova Fiat Mattea”.

Il capitalismo è una grande illusione, un’illusione inquietante, un trucco di magia finanziaria giocato sulle masse.

(J.M. Keynes)

Viet Act

Renzi in Vietnam.
Flex:”Addirittura disarmato.

…80 eulo fale amole lungo lungo”.

«Poiché il pubblico afferra sempre meglio le cause particolari che le cause generali, la depressione verrà attribuita alle tensioni industriali che l’accompagneranno, al piano Dawes, alla Cina, alle inevitabili conseguenze della grande guerra, ai dazi, alle tasse, a qualunque cosa al mondo fuorché alla politica monetaria generale, che è stata il motore di tutto.» 

(John Maynard Keynes – Esortazioni e profezie, 1925)