Archivi tag: olocausto

memor…

“Oggi è la giornata della memoria”. Quindi chiavi, cellulare, portafoglio ed ebrei. (Flex)

Mattarella:”Auschwitz ci fa guardare nell’abisso”. E ci si urla dentro per sentire l’eco. (Flex)

“Ormai a tutti è noto che l’Unione Europea e gli organismi derivanti dal Piano Marshall non sono l’espressione spontanea della volontà e delle esigenze dei popoli europei, bensì sono stati artificiosamente creati con lo scopo politico di fare d’un gruppo di nazioni europee uno schieramento in funzione antisovietica, e con lo scopo economico di fare dell’Europa Occidentale un campo di sfruttamento della finanza americana“. (Sandro Pertini, anno 1949)

“Danimarca, è legge la confisca dei beni ai migranti”.
La giornata della Memoria ha aiutato la Danimarca a ricordare come poter confiscare beni alle minoranze etniche. (Flex)

GIORNATA MEMORIA

FacebookTwitterGoogle+Condividi

il Negasionista

Netanyahu: “Hitler voleva solo espellere gli ebrei, non sterminarli“.
Flex:”Il Negasionista…
P.S. A quanto pare fu la Volkswagen a truccare le emissioni delle docce”.

«Designare col nome di fraternità universale lo sfruttamento giunto al suo stadio internazionale, è un’idea che poteva avere origine solo in seno alla borghesia». (Karl Marx)

*Auschwitz, 27 gennaio 1945, giorno della liberazione da parte delle truppe sovietiche”. (Z. Baumann)
Flex:”nel frattempo gli USA erano intenti nel lanciare bombe atomiche in Giappone”.

David et Impera

Israele: “Prematuro riconoscere lo Stato di Palestina”. 
Flex:”Non hanno ancora finito di intonacare il muro”. 

L’industria dell’Olocausto: Lo sfruttamento della sofferenza degli ebrei è un libro pubblicato nel 2000 daNorman G. Finkelstein, che tratta dell’asserito sfruttamento da parte degli ebrei statunitensi della memoria dell’Olocausto nazista a fini di vantaggio economico e politico, curando al contempo gli interessi dello Stato d’Israele. Secondo Finkelstein, questa “industria dell’Olocausto” avrebbe corrotto la cultura ebraica, come pure l’autentica memoria dell’Olocausto.

I genitori di Finkelstein sono entrambi sopravvissuti all’epopea del ghetto di Varsavia e al campo di sterminio di Auschwitz.

safe_image