Archivi tag: PD

alla leopolda c’erano tutti…

“Firenze, fumogeni davanti alla Leopolda”. E tanto fumo anche dentro. (Flex)

“Renzi invita il popolo della Leopolda a porre domande cattivissime”. What’s your name? (Flex)

“E adesso il futuro”. Ed è subito black out. (Flex)

«Credetemi, non abbiate paura né dei bricconi, né dei malvagi. Abbiate paura dell’onesto uomo che s’inganna; egli è in buona fede verso se stesso, crede il bene e tutti si fidano di lui; ma, sfortunatamente, s’inganna circa i mezzi di procurare il bene agli uomini» (Antonio Gramsci, Q. 1, § 120)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

la vita è bella ciao…

Il PD in piazza con “Bella ciao”. Salutavano la costituzione. (Flex)

Parlamento eletto con legge incostituzionale non è legittimato a modificare la Costituzione”. (Nino Di Matteo)

“Sorpasso contromano, patente ritirata a Roberto Benigni”. Del resto succede quando “cambiamo verso” svoltando a destra… non ti curar di loro, ma guarda e sorpassa. (Flex)

voto eurocrazia

accadueoh!

Bargero (PD):“l’acqua pubblica non è un bene pubblico”. Logico: dopotutto il “Partito Democratico non è democratico”. (Flex)

Lasciati a secco da un governo che fa acqua da tutte le parti. (Flex)

Gran parte delle strategie politiche europee sono incentrate sull’appropriazione privata di ciò che è “produzione pubblica” dei servizi sociali, dei beni comuni tangibili (terra, acqua) e «artificiali» (l’energia, la conoscenza ecc.) facendo leva sulla privatizzazione del welfare state o attraverso le norme dominanti sulla proprietà intellettuale. Gli strumenti privilegiati per raggiungere tale obiettivo sono: l’«occupazione» del paese da parte dello stesso capitale privato e la limitazione della sovranità nazionale attraverso tecnocrazie sovranazionali. (David Harvey)

privatizzazione acqua

generazione futures

“La Boschi presenzia la Winter School of Futuredem, la scuola di formazione dei giovani piddini”. Tutto quell’inglese è per educarli all’idea di parlare bene la voce dei padroni. (Flex)

Lapo Elkann: “Per essere leader bisogna essere positivi”. A volte basta anche essere coglioni e nascere nella famiglia giusta. (Flex)

L’economista Marcello De Cecco ha usato l’espressione di “keynesismo criminale”; ed effettivamente il sistema di tangenti e clientele induceva il ceto politico a finanziare opere pubbliche e infrastrutture e a ridurre la disoccupazione: una gestione cartalista della finanza pubblica permetteva a questa di espandersi pressoché illimitatamente senza contraccolpi.
Il Capitale ha tollerato un meccanismo del genere, seppure anti-deflattivo e ad alto tasso occupazionale, finché ha potuto, fino a quando, cioè, i profitti potevano espandersi, come spiega la teoria marxiana della caduta tendenziale del saggio del profitto. Esaurita questa spinta, per garantirsi gli stessi margini di profitto, doveva ridurre gli investimenti, i salari e l’occupazione. Ma per farlo bisognava spazzare via quel ceto politico che su questo sistema aveva prosperato, che aveva creato leggi a tutela del lavoro e che deteneva ancora il controllo di importanti settori industriali. E quale strumento migliore che l’accusa di corruzione?
(Matteo Volpe, L’Intellettuale Dissidente)

scuola formazione politica

voto a perdere…

“Primarie a Milano, vince Giuseppe Sala ex amministratore delegato di Expo”. Decisivo il padiglione cinese. (Flex)

FMI:”Per uscire dalla crisi gli italiani devono cambiare mentalità”. E dal servilismo adattarsi alla schiavitù. (Flex)

Se si mette l’analisi della finanziarizzazione di Michael Hudson insieme con la mia analisi dell’impatto negativo della delocalizzazione dei posti di lavoro, si capisce che l’attuale percorso economico del mondo occidentale è la strada verso la distruzione. (Paul Craig Roberts)

voto a perdere

l’aria che tira…

C’è troppo smog nell’aria, ma non c’è da preoccuparsi. E’ l’Italia che si rimette in moto. (Flex)

polveri sottili… polverone politico. (Flex)

Parlare di democrazia pura, di democrazia in generale, di uguaglianza, libertà, universalità, mentre gli operai e tutti i lavoratori vengono affamati, spogliati, condotti alla rovina e all’esaurimento non solo dalla schiavitù salariata capitalistica, ma anche da quattro anni di una guerra di rapina, mentre i capitalisti e gli speculatori continuano a detenere la “proprietà” estorta e l’apparato “già pronto” del potere statale, significa prendersi gioco dei lavoratori e degli sfruttati“. (V. Lenin)

confeRenzi

Renzi: “Il 2015 è stato l’anno delle riforme. E il prossimo sarà l’anno dei valori”. Ed il prossimo sarà l’anno 1929. (Flex)

“Alla fine il premier ha ammesso che ci sono ancora alcune cose da fare”. Tipo le valigie. (Flex)

Il sacrificio della patria nostra è consumato: tutto è perduto; e la vita, seppure ne verrà concessa, non ci resterà che per piangere le nostre sciagure, e la nostra infamia”. (Ugo Foscolo, Ultime lettere di Jacopo Ortis)

conferenza-stampa-di-matteo-renzi

alla leopolda c’erano tutti…

Leopolda 2015. Il PD è passato dalle correnti ai conti correnti. (Flex)

“Leopolda terra degli uomini”. Mancano le zappe. (Flex)

Renzi:”Abbiamo rovesciato il sistema gerontocratico”. Per il sistema bimbominkiatico. (Flex)

Renzi: “C’è una generazione Leopolda, persone che ci mettono la faccia”. Ah ecco era la faccia! (Flex)

La Boschi arriva in ritardo Tutti gli altri arrivano puntualissimi. (Flex)

“Alla Leopolda si votano i peggiori titoli sui giornali”. I bond di Banca Etruria. (Flex)

La Leopolda è un luogo dove imprenditori con sede a Londra, sede fiscale a Dublino, produzione in Pakistan e residenza a Montecarlo discutono su come salvare l’Italia. (Paola Mancini)

by Mauro Blani
by Mauro Blani

Bar Eur(OPA)

Eurotower…
Flex:”Il pranzo è servito. A differenza dei turpi e vetero nazifascisti nell’eurozona moderna ci spennano e ci rendono plebe pelle o ossa con le posate”.

Se riflettiamo veramente sui cosiddetti concetti libertari, scopriamo che fondamentalmente si tratta di consegnare il processo decisionale ai potentati privati, così ognuno di noi sarà più libero… L’odio per la democrazia è così radicato nel sistema dottrinale che non si pensa che il governo è uno strumento nelle nostre mani. C’è voluto un grandissimo lavoro per far si che le persone arrivassero ad odiare a tal punto la democrazia“. (N. Chomsky)

Monti: “ho riflettuto molto, dobbiamo convincerci che c’è qualcosa di intrinsecamente inferiore nell’Italia e rassegnarci”.
Flex::”Che SStronzo!”.

11204402_10207751977421490_2320138913925427520_n