Archivi tag: polanyi

chiacchiere e distintivi

Varoufakis:“Intendiamo rispettare tutti gli obblighi nei confronti dei creditori, ad infinitum“.
Flex:”Ogni promessa è debito. I consapevoli invece intendono rispettare un solo impegno: quello di spernacchiare tutti i servitori dei criminali e gli assassini della globorazzìa. Ad infinitum”.

Intanto COOP Adriatica investe comprando 60.000 libri di Landini.
Flex:”bruciando il Capitale”.

Il debito è un’ingiustizia sociale. E l’obbligo di rimborsarlo è un falso “dovere morale“, creato da retaggi ereditati dal passato e storture tutte moderne“. (David Graeber)

«Quello che prima era solo un ristretto insieme di mercati isolati si trasformò in un sistema autoregolato di mercati. Il passo cruciale fu che il lavoro e la terra furono trasformati in merci; ossia cominciarono a essere trattati come se fossero stati prodotti per essere venduti. Naturalmente, non erano davvero merci, visto che o non erano per nulla prodotti (come la terra) o, se lo erano, non erano in vendita (come il lavoro). Eppure mai fu ideata finzione più efficace» (Il sofisma economicistico, intorno a Karl Polanyi – Caillé Alain, Laville Jean-Louis, Maucourant Jérome, Polanyi Karl – Jaca Book 2011)

Chi ha un debito ha un ladro per casa“. (proverbio)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Top Mangianer

I top manager italiani guadagnano in un anno quanto il dipendente medio in un’intera vita lavorativa. 
Flex:” Del resto non è da tutti far fallire aziende”.

Nel frattempo Renzi incontra Elkan e Marchionne.
Flex:”Il Rattamattore, il Transnazioanale e il Delocalizzatore.
Allo studio incentivi per la rottamazione definitiva dello Stato Costituzionale.
Anche perché da un brainstorming così non può che uscirne fuori una Duna”.

La fine dell’economia di mercato può divenire l’inizio di un’era di libertà senza precedenti. Le libertà giuridiche ed effettive possono essere rese più ampie e più generali di quanto siano mai state ; la regolamentazione ed il controllo possono servire a garantire la libertà non solo a pochi, ma a tutti“.

(K. Polanyi)

La libertà senza uguaglianza serve solo ai forti per dominare i deboli“.

(Comandante Hugo Chavez)