Archivi tag: poletti

voucherì

INPS: crollano le assunzioni a tempo indeterminato (-32,9%) ed aumentano i licenziamenti (+31%)”. Che sono tipici segnali di ripresa economica da jobs act; infatti i nostri camerieri vanno forte in America ora.

Renzi: “Differenziale lavoratore – imprenditore troppo basso”. Resta inalterato invece il differenziale elettore – facce da culo.

Poletti: “Per la riforma del lavoro serviva una spallata”. E un’inculata, una spallata ed un’inculata, una spallata ed un’inculata e così via fino al jobs act. (Flex)

il sistema finanziario è intrinsecamente instabile; le posizioni ultraspeculative di alcuni agenti economici, sostenute con costanti e elevate posizioni debitorie, porteranno sempre ad un apice di attività in quel settore che prima o poi arriverà sempre a causarne l’implosione. L’unico modo possibile per dare un pò di stabilità ad un sistema siffatto è concedere ampio intervento regolatorio e di politica economica allo Stato. Parte di tale intervento deve consistere in un piano di lavoro garantito che offra un impiego a chiunque sia disponibile accettarlo, e che porti perciò alla piena e buona occupazione in maniera permanente e non ciclica“. (Hyman Minsky)

download (1)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

loi travail

Poletti: “Dal Jobs act un risultato straordinario”. Non ci credeva che avrebbe aumentato così tanto la disoccupazione e lo sfruttamento. (Flex) .

Poletti:”In Italia accade molto spesso che su una legge ci sia qualcuno che fa il furbo”. A cominciare da chi stando al governo legifera! (Flex)

Una delle importanti funzioni del fascismo, come caratterizzato dal sistema nazista, è stata quella di rimuovere le obiezioni dei capitalisti al pieno impiego. L’avversione contro la spesa del Governo in quanto tale è superata sotto il fascismo dal fatto che la macchina dello Stato è sotto il controllo diretto di una stretta alleanza tra le grandi imprese e i gerarchi fascisti. La necessità del mito di una “finanza solida”, che serviva ad impedire al Governo di provocare una crisi di fiducia con la sua spesa, viene meno. In una democrazia non si sa come sarà il prossimo Governo. Sotto il fascismo non c’è un prossimo Governo.. ((Michał Kalecki)

L’Italia del plusvalore

Eurostat, calo record costo lavoro in Italia, più basso di tutta la UE”.
Ora si chiama “volontariato”. (Flex)

Il lavoratore è diventato una merce ed è una fortuna per lui trovare un acquirente. E la domanda, da cui dipende la vita del lavoratore, dipende dal capriccio dei ricchi e dei capitalisti. (Karl Marx, Manuskripte 1844)

…cronometraggi

“Lavoro, Poletti sogna il cottimo”. Anche contare le pecore non sarà più a ore, ma a risultato. (Flex)

Adottato allo scopo di accrescere l’impegno lavorativo degli operai, il cottimo fu propagandato all’inizio del Novecento da F.W. Taylor (Taylorismo, anno 1911) e dai sostenitori dell’organizzazione scientifica del lavoro e trovò largo impiego in tutte quelle mansioni che potevano essere più facilmente predefinite dall’azienda attraverso il cronometraggio (analisi tempi e metodi). In conseguenza delle lotte operaie per la sua abolizione, a partire dalla fine degli anni sessanta del Novecento trovò un impiego sempre più limitato.

(Dizionario di Storia Moderna)

SFRUTTAMENTO

nelle riserve…

“Inps, +764.129 contratti a tempo indeterminato in entrata nell’anno 2015”. Che corrisponderanno a +764.129 licenziati flessibili in uscita dopo tre mesi. Job Acthung! (Flex)

“Disegno di legge per togliere la pensione di reversibilità”. Il disegno prosegue con la riforma della sanità e del lavoro. (Flex)

Non si può capire quello che sta succedendo in Europa senza conoscere le riforme Hartz e in particolare il pacchetto Hartz IV. E non si possono capire le riforme Hartz senza conoscere i cardini del pensiero ordoliberistatedesco. Esso si differenzia dal cosiddetto neo-liberismo di matrice anglosassone, e ne diventa una versione molto più estrema, in quanto considera come compito esplicito dello stato quello di assicurare il quadro politico necessario per il libero dominio del capitale sul lavoro. In pratica l’ordoliberismo è un liberismo truccato, in cui la tensione fra i due fattori di produzione è ancora più squilibrata perché lo stato interviene esplicitamente per risolverla in favore del capitale a scapito del lavoro. (Agenor)

 

Ora lavora!

Ministro Poletti (ex legacoop): “Superiamo l’orario lavoro”.
Per c-ottimizzare la produzione! L’accop sei tu. (Flex)

Poletti: “Laurearsi con la lode a 28 anni non serve a un fico”.
Per fare il disoccupato non serve un bel curriculum. (Flex)

“Ogni gioventù, ha diritto alla ribellione. Ma questi giovani contestatori hanno avuto solo l’illusione della ribellione, hanno già trovato la strada spianata da coloro (la vecchia borghesia che si stava riorganizzando per approdare al neocapitalismo) che volevano contestare la tradizione. Quindi la rivolta non fu provocata da questi giovani, ma fu instillata in loro dai padri, o meglio dalla nuova cultura neocapitalistica. Erano i padri che volevano farla finita col loro passato, con la loro storia. Il capitalismo aveva bisogno di mutare radicalmente, e strumentalizzò i suoi figli per raggiungere l’obiettivo. Fu una ribellione voluta dall’alto e i ribelli ingenui vi si buttarono furiosamente pensando di esserne i veri promotori. (…).” (Pasolini sul ’68)

il Vangelo secondo Matteo

Expo, presentato il padiglione minimalista della Santa Sede.
Flex:”Comunione e Padiglione. All’interno un sacco di giochi per bambini. E tra le citazioni più significative, apprezzata anche dal ministro del culto del lavoro Poletti, ‘Ora et labora gratis’.

Cardinale Ravasi:”La nostra non è una presenza a fini commerciali”.
Flex:”cercheranno di moltiplicare i pani ed i pesci attraverso libere donazioni”

Intanto il Papa:”Il genocidio è causato dal silenzio”.
Flex:”dei vivi sulla pulizia etnica dei palestinesi”..

La Chiesa non può che essere reazionaria: non può che essere dalla parte del Potere; non può che accettare le regole autoritarie e formali della convivenza. (Pier Paolo Pasolini, Scritti corsari, 1975)

Il Vaticano è la più grande forza reazionaria esistente in Italia: forza tanto più temibile in quanto è insidiosa e inafferrabile. (Antonio Gramsci, La Correspondance Internationale, 1924)

tutt’ a posto

Flex:”Il ministro Poletti annuncia un milione di post sul lavoro”.

“rispetto e stabilità delle democrazie si scontrano con rispetto e stabilità dell’eurozona”. (Sole24ore)
Flex:”Abbiam stracciato la Costituzione ancora un pò per il grande successo dell’euro”.

Il Papa ai disoccupati:”Inventatevi un lavoro, come ho fatto io”. (lercio.it)

La disoccupazione è una cosa per il disoccupato e un altra per l’occupato. Per il disoccupato è come una malattia da cui deve guarire al più presto, se no muore; per l’occupato è una malattia che gira e lui deve stare attento a non prenderla se non vuole ammalarsi anche lui. (Alberto Moravia, Nuovi racconti romani, 1959)

elasticità in uscita

Il Jobs Act riceve l’apprezzamento della Germania.
Flex:”Tanto che potrebbe essere copiato dalla Cina”.

Ogni giorno esistono centinaia di esseri umani che, abbindolati dai mezzi di comunicazione, darebbero persino la vita per gli stessi uomini che li sfruttano da generazioni. Io dico: è giusto così. Che questi cagnolini fedeli privi di alcun senso critico, braccio inconsapevole della classe dominante siano in prima fila nella crociata contro l’evoluzione dell’uomo! Saranno i primi a lasciare la faccia della terra. (Friedrich Engels, Anti-Dühring, 1878)

Marzo 2015…
Mattarella:”L’Italia si appresta ad uscire dalla crisi”.
Poletti:”Boom di contratti a tempo indeterminato”.
Renzi:”+38% di contratti a tempo indeterminato”.

Istat:”A febbraio la disoccupazione torna a salire. +12, 7%”.
Flex:”Tutto merito del contratto a licenziamento crescente”.
Jovanotti:”L’Europa è il mio progetto. Sono per la moneta unica”.
Flex:”Ciao mamma guarda come mi diverte…. mandare pacificamente affanculo sto deficiente nel fogno europeo”.

Rendimento lento

Jobs Act, ipotesi di licenziamento per ‘scarso rendimento'”.
Flex:”…che si affiancherà allo ‘scarso interesse’ per il lavoratore”.

Napolitano:”I giovani fanno bene a prendere l’iniziativa”.
Flex:”In quel posto”.

Ci imbattiamo qui infatti in un principio “morale” della più grande importanza: le basi dell’etica capitalistica richiedono che “ti guadagnerai il pane col sudore della tua fronte” (a meno che tu non viva dei redditi del capitale)“.

(Michal Kalecki)

Ci sono forza potenti in una economia capitalistica che tendono a rendere il mantenimento del pieno impiego politicamente impopolare, improduttivo nel ridurre la povertà o, comunque, molto difficile? La risposta è che esistono“.

(Hyman Minsky)

Pawel Kuczynski