Archivi tag: qe

QE, la fonte meravigliosa

safe_image

Draghi lancia il Quantitative Easing, per lo stimolo quantitativo all’economia. 
Flex:”L’€Uchessina”.

Che significa che la BCE stampa denaro? A metterla così sembra che la BCE innaffi l’Eurozona di banconote. Il che avverrebbe se la BCE finanziasse un programma fiscale per dare lavoro ai più volonterosi disoccupati europei chiamandoli a svolgere lavori di assistenza sociale, culturale ed ambientale (ad esempio). Ma la BCE si limita ad acquistare titoli dal mercato. Non fa circolare più denaro. Non crea alcun reddito. Ed anzi lo riduce. Perché così facendo diminuisce ulteriormente i redditi del settore privato, che si trova con meno titoli  (e rendimenti) in mano, in cambio di denaro che non rende nulla (ed anzi in questo momento è addirittura tassato dal rendimento negativo). (Andrea Terzi)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

€uro Bazooka

Draghi acquisterà titoli per 60 miliardi al mese (QE).
Flex:”C’è chiaramente lo zampino della moglie Troika”.

Acquisto bond Grecia solo con piano Troika
Non c’è alcuna eccezione per la Grecia», ha spiegato Draghi. C’è «una deroga», che consente di comprare titoli con rating speculativo, ma solo in presenza di un programma di assistenza della Troika. Un messaggio ad Atene, che domenica va alle urne e il cui programma di assistenza concordato con la triade Ue-Bce-Fmi scade alla fine di febbraio. Senza un ulteriore accordo dunque la Grecia non potrà più far parte del programma di acquisti della Bce.

…L’altro problema è che in Europa il «quantitative easing» rischia di restare l’unica misura espansiva. Gli Stati Uniti, mentre stampavano moneta, mettevano mano anche al portafoglio statale: il deficit federale è infatti passato dal 2,8% di fine 2007 al 12,4% del 2009. Insomma: lo sforzo della Fed è stato affiancato da uno analogo del Governo. In Europa, invece, i bilanci statali si muovono nella direzione opposta, stretti nei vincoli di Bruxelles. Anche il piano Junker sugli investimenti, che dovrebbe affiancare il «bazooka» di Draghi, sembra più fumo che arrosto. (Fonte Sole24 ore)

C’è una contraddizione tra la dichiarazione fatta da Mario Draghi sulla necessità di mantenere delle politiche di bilancio rigorose e questo “allentamento”. In realtà, davanti al rischio di deflazione, è l’intervento di politica fiscale, non quello di politica monetaria, che è efficace contro la recessione e la deflazione. Il problema principale in Europa è il declino della quota dei salari dei lavoratori sul valore aggiunto.

(Jacques Sapir, economista)

by William Banzai7

La società dei cravattari

BCE, asta Ltro sotto le aspettative legato a scarsa domanda di credito. (Sole 24 ore)

“Il Pentagono valuta gli scenari di rivolta in Europa”.
E la BCE è pronta con i bazooka finanziari. (Flex)

Fatece largo che passamo noi
speculatori co’ la Borsa a tracolla
semo bankieri titolati in doppio petto
e le democrazie stamo ‘a pignorà
e i poveracci stamo ad affamà

Ma che ce frega
ma che ce ‘mporta
se oltre al lavoro
mercificamo l’acqua
e noi gliè dimo, e noi gliè famo
“er Sub-Prime va remunerato!”
E perciò noi semo quelli
che ve “quotiamo in toto”
Portatece er vino a li castelli
politicanti semo in società.

Ce piacemo che so’ polli
che sò abbacchi e sò galline
perchè sò senza spine
com’è lesso un baccalà!

La società dè li cravattari
la società dello Spread in Bund!
A noi ce piace stà a Piazza Affari
E poi ce piace dè borseggià!

Asta!
Portace ‘n’artro derivato
che noi ve l’affibbiamo
e poi l’ariscuotemo
embè, embè, BCE!

E quanno er debito mbè
è parametrato dall’UE
l’euro ar gozzo mbè
ve fà da strozzo con la BCE
Per un titolo tossico e un BTP breve
miei Cari Allocchi dovete morì dè sete,
dè sete, dè sete. Olè!

(Fiore Ranauro, in arte Flex)

La società dei cravattari in video.