Archivi tag: schengen

la lista di Schengen

Buchenwald, la Merkel fa retromarcia sui profughi.
Flex:”troppa carne al fuoco”.

Viviamo l’epoca delle “passioni tristi” il cinismo, il pragmatismo, il positivismo, la rassegnazione, il disincantamento, l’irreversibilità dei sistema capitalistico imperfetto (e secondo l’ideologia dominante l’unico possibile), la fine delle utopie. E’ un groviglio di passioni tristi che si è impadronito dell’animo occidentale e che ha come obiettivo caratterizzante la fine del nobile ideale del perseguimento di visioni e futuri alternativi. Nel frattempo il potere “usurocratico” (che dall’alto sovraintende le visioni per tutta l’umanità) se la ride, se la canta e se la suona… del resto cinicamente il riso non è per tutti… non possiamo abbondare nel riso… è tristemente da stolti“. (by Flex)

P.S. il PD è pieno di passioni tristi, per questo è ben voluto da chi se la ride”.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Migrant€s

Il Sindaco di Lampedusa:”Non voglio essere il becchino dell’Europa”. 
Flex:”Per quello c’è già la Merkel”.

Dal canto suo, Perre Henry, direttore generale dell’ONG France Terre d’Asile si rammarica che il dibattito sulle questioni migratorie non sia affrontato nel suo insieme. “Tra quelli che si augurano di uscire da Schengen, quelli che vogliono punire gli Stati che non rispettano alcune regole, quelli che pensano che la nomina di un commissario europeo per l’immigrazione risolverebbe il problema e quelli che si accontentano di criticare senza proporre…
In realtà, non c’è un vero dibattito sulla questione migratoria”. La vendita della nazionalità è tenuta a debita distanza dalla piazza pubblica. […] Quelle e quelli che non dispongono dei visti “business class” ne pagano caro il prezzo: in 14 anni, 23 mila migranti sono morti alle porte dell’Europa
.

(Morgane Thimel)