Archivi tag: the crisis of democrazy

squola itagliani

Scuola, Giannini: “Finalmente si attua l’autonomia”. 
Flex:”…nell’assumere chi dicono loro, a chiamata diretta”.

Renzi ha mandato una lettera ai professori. 
Flex:”Anche l’affrancatura è a carico del destinatario”.

Anche la CEI su crisi Scuola:”Non serve il muro contro muro”.
Flex:”ma semplici aperture favorevoli alle scuole private”.

I partiti comunisti, che godono di una struttura, dove gerarchia e disciplina non sono in discussione, come nelle altre strutture politiche o religiose; titolari inoltre di autorevolezza sui lavoratori, potrebbero venir utili nei momenti più acuti di crisi e di tendenza al disordine, dal momento che in buona sostanza quella rivoluzionaria è diventata una maschera di mera facciata“. (J. Croizier, anno 1974)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

pre-occupation

Disoccupazione, nuovo record (13.2% generale 43, 3% giovanile).
Flex:”Ancora uno sforzo e saremo maggioranza”.

Quando l’ideologia viene meno, viene pure meno la possibilità dei sindacati di ottenere dei risultati. Inoltre, i processi di contrattazione collettiva ordinata (la concertazione n.d.r), anche quando danno dei risultati, tendono a diventare così complessi e burocratici da produrre disaffezione….[]…più i sindacati e i partiti operai accettano procedure regolari, più s’indebolisce la loro capacità di mobilitare i propri seguaci e fare veramente pressione sul sistema. 

(Michel Crozier, The Crisis Of Democrazy, anno 1975)

La satira di Pawel Kuczynski