Archivi tag: the economist

…alla frutta

Renzi sull’Economist: “Preferisco il gelato artigianale“. E lo distribuisce.
Flex:”Il carretto passava e quell’uomo gridava gelati!…. la Troika lo propone come Presidente del CONI”.

Renzi:”I consumi hanno un segno più”. 
Flex:”Sono i dati sull’alcol e droga”

Renzi:”L’Italia non va in Europa a chiedere”. 
Flex:”È troppo obbligata a rispondere”.

Renzi crede di essere simpatico e invece è solo un idiota #leccastogelato“. (Francesco Toscano, Il Moralista)

Questi sono proprio dei mentecatti criminali!Delegano a noi cittadini ciò che è invece istanza delle Istituzioni. Ci fanno pagare la Ricerca a suon di secchiate, ci usano come garanti per le Banche a suon di tasse e ora vogliono delegare gli imprenditori alla tutela dei lavoratori…dopo aver disintegrato l’art 18 e i Sindacati.Il PD è peggio del PDL. Incredibile, non lo avrei mai immaginato…dieci anni fa“. (Carlo Marchetti, La Bandadikipuò)

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Finchè la Barclays va…

10413432_362168443931799_4269768741119008210_n

Flex:”Draghi presta liquidità alle banche sott’acqua. La Merkel dichiara:”Puntiamo tutto su sole, vento e manovalanza dei PIGS” . Hollande da par suo:”La ripresa c’è, ma non si vede”. Nel frattempo il nocchiero del Giglio mangia un gelatino prima del bagnetto.
Tutti sotto copertina!”

La pessima situazione dei prestiti in sofferenza delle banche europee svelano il mito della ripresa. […] La finanza è un parassita che indebolisce le economie dei popoli“.

(William K. Black, economista mmt)

L’Agnelli di Dio

L’Economist paragona il Papa ad un amministratore delegato di una grande corporation multinazionale.

Flex:”Salito in Ceo siede alla destra dello IOR. Resta il dilemma su chi l’abbia delegato”.

Papa Francesco:”Lo IOR continuerà ad esistere, svolge una missione importante”.

Flex:”Calvi ne sa qualcosa…”

Calvi (5 giugno 1982):«Santità sono stato io ad addossarmi il pesante fardello degli errori nonché delle colpe commesse dagli attuali e precedenti rappresentanti dello IOR, comprese le malefatte di Sindona…; sono stato io che, su preciso incarico dei Suoi autorevoli rappresentanti, ho disposto cospicui finanziamenti in favore di molti Paesi e associazioni politico-religiose dell’Est e dell’Ovest…; sono stato io in tutto il Centro-Sudamerica che ho coordinato la creazione di numerose entità bancarie, soprattutto allo scopo di contrastare la penetrazione e l’espandersi di ideologie filomarxiste; e sono io infine che oggi vengo tradito e abbandonato…»

Flex:”I servi fedeli prima o poi non servono più e vanno sacrificati per interessi superiori. Sia fatta la volontà del Signore!”